Il mio Godard (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Germania

Bilancio positivo per l'FFA

di 

Bilancio positivo per l'FFA

- L'Istituto Tedesco di Promozione Cinematografica FFA (Filmförderungsantalt) fa una valutazione molto positiva dell'andamento del cinema nel paese durante il 2009. All'annuale conferenza stampa dell'FFA, il 10 febbraio, il suo direttore Peter Dinges ha anticipato alcune cifre che saranno pubblicate entro sei settimane.

Il dato più interessante è quello che si riferisce alla quota di mercato del cinema nazionale, che è salita al 27,4% su un totale di oltre 146 milioni di spettatori: una cifra mai raggiunta nella storia recente del cinema tedesco. Rispetto al 2008, ciò significa un incremento del 13% degli spettatori e dello 0,8% della quota di mercato.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L'analisi dell'FFA pone l'accento sulla carriera fulminante del cinema tedesco nei festival internazionali, dove lo scorso anno ha conquistato un Orso d'argento a Berlino, la Palma d'oro a Cannes, un Golden Globe e il Leone d'oro a Venezia, oltre a ottenere per il quarto anno consecutivo una nomination all'Oscar con Il nastro bianco [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Michael Haneke
scheda film
]
di Michael Haneke.

Ma non tutte le cifre sono positive, visto che la Germania conta meno sale cinematografiche rispetto al 2008: un dato che non sorprende del tutto, giacché si inquadra in una tendenza globale di scarso sostegno alle sale. Se è vero che la diminuzione delle sale e delle poltrone non aveva colpito tanto la Germania prima di cinque anni fa, non bisogna perdere di vista che da 4.889 schermi e 858.592 poltrone nel 2005 si è passati a 4.734 schermi e 819.320 poltrone nel 2009.

Il numero delle località dove si può trovare una sala cinematografica all'interno del territorio nazionale è sceso per la prima volta al di sotto della soglia di 1000. Questi dati sono tanto più scottanti se si considera il fallimento l'anno scorso delle trattative per concordare un modello di finanziamento per la conversione digitale delle sale.

Piove sul bagnato per i malconci esercenti tedeschi, in un clima generale di ottimismo per la produzione e l'internazionalizzazione della produzione tedesca.

 

in questo country focus

Newsletter

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss