Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Islanda

Un boom creativo invade le sale mondiali (1)

di 

Un boom creativo invade le sale mondiali (1)

- In un paese che produce pochi film l'anno, avere due-tre titoli presenti nelle sale domestiche o straniere in contemporanea è un eccezionale risultato. Pura coincidenza o meno, l'Islanda sta vivendo attualmente un boom creativo che supera i confini nazionali. La commedia di Solveigh Anspach Back Soon [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, premiata a Locarno con il Premio Variety Piazza Grande, è nelle sale islandesi e francesi supportata da ottime recensioni. Country Wedding [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, debutto alla regia del montatore Valdís Óskarsdóttir (Se mi lasci ti cancello) è terzo ai botteghini locali e prossimo alla proiezione in anteprima mondiale a Toronto, nella sezione Contemporary World Cinema. Fortissimo si occupa delle vendite.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Un altro film a tema nuziale, White Night Wedding [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, maggiore hit locale nel 2008, sarà anch'esso a Toronto per il lancio internazionale. Il film dell'attore-regista Baltasar Kormákur viene venduto da Celluloid Dreams. Nel frattempo, un altro successo di Kormákur, Jar City [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2006), sta vivendo una seconda giovinezza: la pellicola è uscita giovedì scorso in Danimarca, sarà sugli schermi francesi dal 10 settembre (Memento Films) e due giorni dopo su quelli britannici (The Works).

Nato da padre catalano e madre islandese, Kormákur, 42 anni, si è affermato come padrino del cinema islandese in patria e suo ambasciatore all'estero — ruolo affidato, negli anni '90, a Fridrik Thor Fridriksson (Children of Nature). Sin dal suo debutto, 101 Reykjavik (2000), la popolarità di Kormákur come attore e regista cinematografico e teatrale è molto cresciuta, grazie anche alla sua casa di produzione Blueeyes. La co-produzione islandese-olandese Reykjavik, Rotterdam di Óskar Jónasson (Remote Control), della quale Kormákur è protagonista, uscirà in patria a ottobre (Sena), seguita da The Amazing Truth about Queen Raquela [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olaf de Fleur Johannesson, altro hit festivaliero co-prodotto da Blueeyes.

Newsletter

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss