La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Paris La Blanche (2016)
Félicité (2017)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
El bar (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Francia

Il CNC analizza "i giovani e il cinema"

di 

Il CNC analizza "i giovani e il cinema"

- Pubblicata dal CNC, l'inchiesta "I giovani e il cinema" in Francia rivela molti elementi indicativi del legame tra la settima arte e una fascia d’età essenziale per la buona salute della frequentazione cinematografica.

Il 72,9 % dei 15-24enni pensa che la sala cinematografica sia il modo migliore per scoprire un film, molto davanti Internet (14,4 %; un modo forse più soft di evocare la pirateria, NdA), il VoD (5%), la televisione e il DVD.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Come arriva l’esistenza dei film a conoscenza del pubblico giovane? Attraverso il passaparola (58,6 % dei 15-24enni contro il 47,5 % dell’insieme degli spettatori), gli estratti o trailer visti in televisione (56,8 %) o al cinema (56,4 %), via Internet (55,1 %) e attraverso i cartelloni (40,5 %). In compenso, i giovani sono molto meno influenzati rispetto ai loro genitori da critici, articoli di stampa e trasmissioni radio.

Riguardo a Internet in particolare, il 69,1 % dei 15-24enni s’informa sull’uscita dei film attraverso siti specializzati (contro il 54,2 % dell’insieme degli spettatori), il 44,8 % attraverso siti di condivisione video, il 36,2 % attraverso i social network e solo il 6 % attraverso siti generalisti.

Sullo svolgimento pratico dell’uscita al cinema, si constata presso i 15-24enni una tendenza più collettiva giacché il 90,9 % va al cinema in tanti e il 38,9 % tra amici (contro il 18,8 % dell’insieme degli spettatori). L’uscita è anche molto più spontanea: il 41,5 % dei 15-24enni decide di andare al cinema il giorno stesso (31,9 % per l’insieme degli spettatori) e il 22,8 % frequenta le sale il primo weekend di uscita di un film (8,3 % per tutti degli spettatori). Anche la scelta del film è più spontanea nella misura in cui il 
12,7 % dei giovani decide direttamente sul posto (6,1 % per l’insieme degli spettatori).

Infine, c’è da notare una maggiore fedeltà ai luoghi giacché il 
73,4 % dei giovani frequenta sempre lo stesso cinema (66,4 % per l’insieme degli spettatori), e un’accresciuta sensibilità ai prezzi: tra i 15-24enni è il 25,9 % a dichiarare che il prezzo del biglietto è determinante nella scelta della sala, contro il 16,9 % dell’insieme degli spettatori.

Tutti dati su cui riflettere. Perché se l’80 % dei minori di 25 anni è andato al cinema almeno una volta l’anno scorso, il numero medio di entrate per fascia d’età del pubblico giovane non è aumentato negli ultimi vent'anni se non per la fascia 6-10 anni (3,8 entrate in media nel 2013 contro 2,5 nel 1993), mentre stagna per quella 11-14 anni (3,7 contro 3,8) e cala per quella 15-19 (5,2 contro 5,8 nel 1993) e 20-25 anni (6,9 contro 7,3).

 

in questo country focus

Newsletter

CASI HECHO Home

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring