Beauty and the Dogs (2017)
On Body and Soul (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
I Am Not a Witch (2017)
The Square (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Francia

106 coproduzioni con 34 paesi nel 2014

di 

106 coproduzioni con 34 paesi nel 2014

- A dispetto della contrazione globale dei finanziamenti (leggi l'articolo), l’industria cinematografica francese ha dimostrato ancora una volta il suo elevato livello di apertura al mondo con il 41,1 % delle coproduzioni internazionali sui 258 lungometraggi prodotti nel 2014, stando al bilancio annuale del CNC.

106 coproduzioni con 34 paesi hanno visto la luce l’anno scorso (contro i 116 dell’anno precedente e un record di 129 nel 2012) con 51 maggioritarie francesi (4 in meno rispetto all’anno precedente) e 55 minoritarie (-6) per un totale di 394,14 M€ (in netto calo del 28,6 %, il minimo storico dal 2001), e per le quali gli investimenti francesi (198,25 M€) e stranieri (196,69 M€) sono diminuiti più o meno nelle stesse proporzioni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L'Europa resta la zona di coproduzione naturale per la Francia. Con 36 film (26 coproduzioni maggioritarie francesi e 10 minoritarie), il Belgio è sempre di gran lunga il partner privilegiato, davanti alla Germania (14 film di cui 6 maggioritari, con una forte flessione dal 2012 delle produzioni minoritarie francesi che sono passate da 18 a 8), l'Italia (12 di cui 3 maggioritarie, un totale che include sette coproduzioni finanziarie, ossia senza apporto artistico e tecnico del paese minoritario) e la Svizzera (11 di cui cinque maggioritarie).

Seguono la Spagna (7 con sei minoritarie francesi), la Svezia (5 minoritarie, fenomeno inedito), il Lussemburgo (5 di cui tre maggioritarie), i Paesi Bassi (4 minoritarie), la Gran Bretagna (4 minoritarie), il Portogallo (4 di cui una maggioritaria), la Polonia (2 minoritarie), la Romania (2 minoritarie), la Bulgaria (1 maggioritaria e 1 minoritaria), la Grecia (1 maggioritaria e 1 minoritaria), la Danimarca (2 minoritarie), la Norvegia (1 minoritaria), l'Irlanda (1 minoritaria), la Serbia (1 maggioritaria) e la Bosnia (1 minoritaria).

Si segnalano inoltre la Georgia (4 di cui tre minoritarie francesi), la Russia (2 minoritarie), la Turchia (3 di cui 2 minoritarie francesi) e l'Islanda (1 minoritaria).

Nel resto del mondo si distinguono i legami creati con il Canada (7 coproduzioni di cui 5 minoritarie francesi) e Israele (4 di cui 3 minoritarie francesi). Da notare anche le coproduzioni con la Cina (2 minoritarie), l'India (1 minoritaria) e la Cambogia (1 maggioritaria).

La Francia ha coprodotto sette film con tre paesi africani: la Tunisia (3 di cui 1 maggioritario), il Sudafrica (1 maggioritario e 1 minoritario) e l'Algeria (2 maggioritari). Infine, quattro coproduzioni sono state montate con territori latino-americani: l'Argentina (2 minoritarie francesi), la Colombia (1 minoritaria) e il Messico (1 minoritaria).

Sulla lista delle coproduzioni minoritarie francesi 2014 brillano i film firmati, fra gli altri, da Nanni Moretti, Paolo Sorrentino, Miguel Gomes, Joachim Trier, Giorgios Lanthimos, Jaco Van Dormael, Joachim Lafosse, Felix van Groeningen, Radu Muntean e Semih Kapanoglu.

 

in questo country focus

Newsletter

Warsaw
EPI Distribution
LIM

Follow us on

facebook twitter rss