Thelma (2017)
Nico, 1988 (2017)
The Charmer (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Soleil battant (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Svezia

Lo Swedish Film Institute stanzia €3.100.000 per 11 nuovi film

di 

Lo Swedish Film Institute stanzia €3.100.000 per 11 nuovi film

- Dopo quasi dieci anni, la regista svedese Suzanne Osten - che ha vinto un Guldbagge, premio nazionale cinematografico svedese, per I Fratelli Mozart (1986) - torna al cinema. Ieri (2 luglio), è stato annunciato che The Girl, the Mother and the Demons [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che ha sceneggiato con Erik Uddeberg, ha ricevuto €1.000.000 dei €3.100.000 di finanziamenti di produzione che lo Swedish Film Institute ha stanziato per 11 nuove pellicole. Thriller per bambini e dramma romantico per adulti, la storia della giovane Ti e di sua madre, che vede demoni che nessun altro può vedere, sarà prodotta da Agneta J Bergenstråhle per Fundament Film-Lars Pettersson.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La regista svedese Ella Lemhagen, che l'anno scorso ha realizzato The Boy with the Golden Trousers, sta preparando il suo primo film americano, All Roads Lead to Rome, con Sarah Jessica Parker, Paz Vega e Claudia Cardinale. Co-prodotto da The Chimney Pot Sverige, la commedia di Sezar Film-Silvio Auraglia è stata scritta da Cindy Mayers, Josh Appiganesi e dalla Lemhagen.

L'attrice svedese Fanni Metelius (nota per il suo ruolo in Forza Maggiore [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
), dirigerà il suo primo lungometraggio, The Boyfriend, su come l'equilibrio del potere in un rapporto può cambiare. Oltre a scrivere la sceneggiatura, la Metelius dirigerà e interpreterà questo racconto di liberazione, sensualità e amore. La Metelius inoltre produrrà il progetto, insieme a Rebecka Lafrenz e Mimmy Spång per Garagefilm International.

Il regista svedese Stefan Jarl ha sceneggiato End of the Day, che produrrà per Stefan Jarl AB. Descrive il dramma come "una famiglia, a poche decine di miglia dalla città. Un posto di blocco. E niente è come sembra."

La regista svedese Kerstin Übelacker sta lavorando a Ghost Rockets con Michael Cavanagh, un documentario che narra di un gruppo di persone che preparano una costosa spedizione UFO. La regista produrrà il film per We Have A Plan.

Il documentario del regista svedese Jerzy Sladkowski Love and Let Me Go, che realizzerà per JS Filmproduction, è descritto come "un triangolo d'amore a quattro lati condito da autismo, nevrosi e crisi esistenziali a Nizhny Novgorod, Russia".

Mona Lisa Story è un documentario della regista svedese Jessica Nettelbladt, per Lejoni Produktion. Girato in otto anni, il film narra di un'insegnante madre che, dopo un attacco di depressione, entra nel tunnel della droga. Poi incontra Fredrik.

Dexter, l'omonima del documentario del regista svedese Ryszard Solarz per Direkt Film & Media, si aggirava nella piazza di Stoccolma da qualche tempo, prima che i servizi sociali la affidassero a una casa. Lì, incontra un ragazzo nuovo che non fa uso di droghe.

L'istituto ha inoltre sostenuto la produzione svedese di Stockholm My Love del britannico Mark Cousins (vedi news), The Wave del norvegese Roar Uthaug (vedi news) e Fang Rung del danese Max Kestner (vedi news).

Newsletter

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss