Nico, 1988 (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Soleil battant (2017)
Il mio Godard (2017)
Thelma (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Polonia

2008, l’anno dei record (2)

di 

2008, l’anno dei record (2)

- La stagione 2008 non si caratterizza soltanto per gli ottimi risultati della frequentazione delle sale cinematografiche (34,1 milioni di entrate – leggi la news), ma anche per il dinamismo della produzione nazionale. Con circa 60 lungometraggi di finzione, il 2008 sembra molto lontano dagli scarsi esiti del 2004 e 2005 (19 e 20 produzioni nazionali) e rappresenta una crescita conseguente rispetto ai dati del 2007 (39).

Questi progressi devono molto alla nuova legge sul cinema in vigore in Polonia e alla creazione dell'Istituto Polacco di Cinema. A ciò va aggiunto un nuovo sistema di sostegno finanziario nettamente orientato verso le produzioni e le coproduzioni polacche. L'impatto della tendenza alla decentralizzazione della produzione e della creazione di numerosi fondi regionali ha cominciato inoltre a farsi sentire.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Anno del 100mo anniversario del cinema polacco, il 2008 ha riservato molte soddisfazioni alla cinematografia nazionale. Tra queste, sono da citare l’Oscar per il miglior cortometraggio d'animazione assegnato a Peter and the Wolf di Suzie Templeton (realizzato per il 90% dallo studio SE-MA-FOR di Lodz) e la nomination all’Oscar per il miglior lungometraggio straniero di Katyn [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Andrzej Wajda
intervista: Michal Kwiecinski
scheda film
]
di Andrzej Wajda.

Una quarantina di premi sono stati inoltre assegnati a registi polacchi, a beneficio di 27 titoli (15 lungometraggi di finzione) tra cui Tricks di Andrzej Jakimowski, It’s Time to Die di Dorota Kedzierzawska, 33 Scenes fom Life [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Malgorzata Szumowska e Rysa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michal Rosa. Da notare anche la buona accoglienza di Four Nights with Anna [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jerzy Skolimowski all'ultima Quinzaine des réalisateurs cannense.

Purtroppo, il 2008 ha visto anche la scomparsa di alcune grandi figure del cinema polacco: gli attori Gustaw Holoubek, Wienczyslaw Glinski e Jan Kociniak, l'attore-regista Jan Machulski, i registi Stanislaw Rozewicz, Wladysław Slesicki e Piotr Lazarkiewicz, senza dimenticare il direttore della fotografia Edward Klosinski.

Newsletter

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss