Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
Out (2017)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Ungheria

Rinasce l’Hungarian Film Week

di 

Rinasce l’Hungarian Film Week

- Si apre oggi la 42ma edizione dell’Hungarian Film Week, che rinasce ufficialmente dalle sue ceneri dopo un’interruzione di tre anni. Nel programma dell’evento organizzato al Cinema City MOM Park di Budapest fino al 19 ottobre figurano 332 opere (documentari, animazione, telefilm, cortometraggi, ecc.) tra cui 26 lungometraggi di finzione.

Tra i titoli di maggior spicco figura No Man’s Island di Ferenc Török, in prima mondiale. Prodotto da Film Street e interpretato da Juli Jakab, Tamas Mohai e Eszter Banfalvy, il quinto lungometraggio del regista di Moscow Square e Overnight [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
racconta le disavventure di tre giovani in cerca di felicità: una tassista che ha messo soldi da parte per comprarsi una casa su un’isola del Pacifico, un talentuoso giocatore di basket che non crede in se stesso e una madre in fuga.  

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel programma figurano inoltre le prime di Butterflies di Gábor N. Forgács, della coproduzione serbo-ungherese Strange Forest di Szabolcs Tolnai e del film tedesco-magiaro Homeland, Sex and Further Inconveniences di Réka Kincses.

In cartellone anche il premiato a Cannes White God [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kornél Mundruczó
scheda film
]
di Kornél Mundruczó (leggi la recensione e vedi l'intervista video), Free Entry [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Yvonne Kerékgyártó
scheda film
]
di Yvonne Kerékgyártó (premio Cineuropa a Novi Sad - recensione e intervista) e tre film scoperti a Karlovy Vary: il gran vincitore del festival Free Fall [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di György Pálfi (news) e le promettenti opere prime Afterlife [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Virág Zomborácz
scheda film
]
di Virág Zomborácz (recensione) e For Some Inexplicable Reason [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gábor Reisz (recensione - esce il 30 ottobre in Ungheria).

Organizzato dall’Hungarian National Film Fund (guidato da Agnes Havas), il Film Week si aprirà con la proiezione in versione restaurata di The Undesirable, un film realizzato nel 1914 da un certo Mihály Kertész (che diverrà celebre con il nome di Michael Curtiz).

Per conoscere il programma nel dettaglio, clicca qui.

Newsletter

Gijon_Home
Film Business Course

Follow us on

facebook twitter rss