La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Orpheline (2016)
Félicité (2017)
Paris La Blanche (2016)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Romania

Sempre più forte la voce dei registi indipendenti

di 

Sempre più forte la voce dei registi indipendenti

- Molto è cambiato dal 2000, quando non era stato prodotto nessun film rumeno – con o senza supporto statale. Nei primi anni del millennio produrre un film senza il supporto finanziario del Romanian Film Center (CNC) era quasi inconcepibile. Secondo i dati del CNC, il futuro delle produzioni indipendenti locali sembrava ancora peggiore nel 2009 e 2010, quando era stato prodotto un solo film indipendente: le cose oggi sembrano però assai più luminose, con nove produzioni indipendenti che potrebbero essere avviate o distribuite quest’anno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’anno boom per i film indie è stato il 2013: cinque lungometraggi sono stati realizzati fuori dal sistema statale, e Love Building [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Iulia Rugina
festival scope
scheda film
]
, debutto di Iulia Rugina,è diventato il secondo film domestico più visto dell’anno dietro al potentissimo Orso d’Oro Child's Pose [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Calin Peter Netzer
festival scope
scheda film
]
. L’accoglienza positiva al film ha spinto i produttori a programmare un sequel, Love Building 2, attualmente in sviluppo e da girare nel 2014.

Kiki Vasilescu vedrà nelle sale il suo Therapy for Murder in estate, e Andrei Gheorghe prevede un’uscita autunnale per il suo esordio It Takes Two to Fence, dramma romantico con Olimpia Melinte. The World Is Mine di Nicolae Constantin Tanase e Bucharest Non Stop [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dan Chisu sono attesi per l’autunno. Tra i tanti drammi minimalisti, c’è almeno un progetto di science-fiction apocalittica in lavorazione – Omega Rose di George Dorobantu. Gli esordienti Ana Lungu e Andrei Stefanescu sono i pre-produzione con The Adventures of a Wise Girl e Linear A, rispettivamente, mentre il documentario sperimentale indipendente The Second Game [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Corneliu Porumboiu è uscito venerdì scorso dopo la prima mondiale nella sezione Forum alla Berlinale.

Con tecnologie nuove e poco costose a disposizione dei registi più giovani, c’è ora molta pressione sul CNC affinchè crei un bando di finanziamento separato per film a micro-budget. Dato che i fondi di produzione del CNC vengono allocati in seguito a una complicata procedura basata sul successo del film precedente di regista e casa di produzione, gli esordienti sono spesso svantaggiati rispetto a filmmaker affermati. Le cose potrebbero cambiare con l’approvazione di una nuova legge sul cinema.

Newsletter

Bridging the Dragon

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home