On Body and Soul (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Country Focus: Bulgaria

Calo dell’85,6% della produzione domestica ai botteghini 2013

di 

Calo dell’85,6% della produzione domestica ai botteghini 2013

- Poche uscite hanno portato i botteghini domestici in Bulgaria ad un significativo calo di incassi e spettatori, con una diminuzione dell’85.6% e dell’83.3% rispettivamente.

La produzione locale di maggiore successo del 2013 è stata The Color of the Chameleon [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Emil Christov
scheda film
]
di Emil Christov con 11.210 spettatori, seguita da Roseville (6.491), Faith, Love and Whisky (6.373), July (6.273) e Stoichkov (4.722). Gli spettatori totali sono stati 41.133 e gli incassi 119.541€ secondo i dati del National Film Centre. Nel 2012, le uscite domestiche avevano portato nelle sale 245.250 spettatori con incassi per 829.500€, e tre film sono stati visti da più di 40.000 appassionati bulgari (The Foreigner, Rapid Reaction Corps e Pistol, Briefcase and Three Stinking Barrels).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)


Lo share del mercato domestico è sceso dal 4,76% del 2012 allo 0,6% del 2013.

Secondo Marin Martschewski, direttore esecutivo del Bulgarian National Film Centre, il crollo è stato causato dalla riduzione di film domestici nelle sale nel 2013 rispetto al 2012 (da 26 a 16), risultato della cancellazione di due sessioni di finanziamento nel 2010 e 2011. Martschewski ha aggiunto inoltre che tra le cause ci sono anche l’alto numero di film d’autore del 2013 e l’assenza delle popolari produzioni indipendenti che avevano impressionato il pubblico locale negli anni precedenti. Metà dei film usciti lo scorso anno erano inoltre documentari. 

Il debole share di mercato è dato anche dal fatto che il 50% dei bulgari non hanno accesso ai cinema, ha commentato Martschewski, e le sale maggiori sono restie a proporre film locali, preferendo titoli hollywoodiani di maggiore successo. Lo share di mercato dei film americani è stato dell’85,19% nel 2013 e dell’81,48% nel 2012.

Newsletter

WTW Documentaries
EPI Distribution
LIM

Follow us on

facebook twitter rss