Corpo e anima (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
The Nothing Factory (2017)
Soleil battant (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Rapporto industria: Green Film Shooting

La formula per l’eco-successo

di 

La formula per l’eco-successo

- Tagli notevoli delle emissioni di carbonio durante la produzione della pellicola tedesca Buddy [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
. Il regista/produttore Michael “Bully” Herbig ha scoperto che il lavoro di squadra è la formula per l’eco-successo. Durante la pre-produzione Herbig e il suo staff hanno fissato degli obiettivi sostenibili per viaggi, materiale, gestione dei rifiuti, provviste/acquisti, emissioni di CO2/energia e mezzi di comunicazione.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Siamo andati in tutti i dipartimenti”, spiega Herbig. “La cosa fantastica è stata che tutti hanno partecipato”. La direzione artistica, per esempio, ha utilizzato vernici biodegradabili e ha acquistato il materiale dai fornitori locali. “Ho affrontato il problema della sostenibilità nove mesi prima di iniziare le riprese”, racconta il regista. “Ciò che la gente chiama produzione cinematografica sostenibile esiste già negli USA, in Francia e in Inghilterra. Qui il concetto viene trattato in ritardo, quando tutto è già stato organizzato”. Quando il regista ha portato il suo progetto ad Amburgo, è rimasto piacevolmente sorpreso che la Film Commission Hamburg Schleswig-Holstein (FCHSH) offrisse una Green Shooting Card e la guida Best Practice, dalla quale la produzione di Buddy ne ha tratto vantaggio.

Herbig ha assunto Nicola Knoch, consulente ambientale, per fare in modo che i membri dello staff fossero più consapevoli riguardo ai problemi ambientali. Per rompere le vecchie abitudini e per introdurre procedure sostenibili all’interno del processo di produzione, Nicola è stata coinvolta da subito nella pianificazione della produzione di Buddy. È stata stabilita un’ “ora verde” all’interno della settimana lavorativa della produzione per le discussioni in corso. Ha invitato la direzione artistica e i reparti attrezzeria a usare materiali ecosostenibili e a trovare prodotti sostenibili.

Circa il 50% degli ingredienti usati dal catering per preparare più di 11.000 pasti erano locali. È stato abolito l’uso di piatti di carta e di plastica. “Abbiamo consegnato i regali durante il warm-up pre-registrazione anziché alla festa d’addio”, dice Herbig. “A ogni membro del team è stato regalato un sacchetto prodotto in modo sostenibile contenente una borraccia e un piccolo thermos. Mettendo in atto solo questa misura, durante la produzione abbiamo prodotto il 65% in meno di rifiuti rispetto alle produzioni non sostenibili”.

CO2OL A, una società di consulenza per la protezione dell’ambiente, ha sviluppato un calcolatore che è stato usato per determinare l’impronta di carbonio lasciata durante la produzione di Buddy. Il risultato: riduzione delle emissioni a meno di 400 t. La maggior parte delle emissioni di CO2 (150 t) è stata generata dagli oltre 2.000 pernottamenti del team che non ha trovato alloggio in un hotel a energia verde. La produzione di CO2 dei veicoli equivaleva a 112 t, mentre i voli e i 400.000 km di viaggi su strada hanno generato 66 t di CO2.

La guida Best Practice della FFHSH è stata indispensabile durante la realizzazione delle misure di sostenibilità ambientale. “In futuro sarebbe utile relazionare i finanziamenti alle misure di sostenibilità e dare alle produzioni un incentivo per pensarla allo stesso modo e per scegliere (almeno al principio) un percorso più laborioso”, suggerisce Knoch. “La sostenibilità richiede più lavoro ed è più dispendiosa all’inizio”, aggiunge Michael “Bully” Herbig. “Ed è per questo che tutti devono essere creativi”. 

Foto: Michael Bully Herbig dietro la telecamera

Foto di gruppo: (da sinistra a destra) Helen Peetzen (FFHSH),Jacqueline Jagowdella Warner Bros Entertainment, Michael Bully Herbig (Produttore/regista di Buddy), Eva Hubert (Direttore della FFHSH). Christiane Scholz (Film Commission Hamburg Schleswig-Holsten) con la Green Shooting Card.

©Green Film Shooting

 

Newsletter

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01

Follow us on

facebook twitter rss