Scegli la lingua en | es | fr | it

Articolo: Omaggio a René Cleitman

email print share on facebook share on twitter share on google+

Un grandissimo produttore

di 

- Les Yeux Clairs è l'ultimo film realizzato da il produttore René Cleitman, un personaggio dal talento eclettico riconosciuto in tutto il mondo grazie a tanti film

Articolo: Omaggio a René Cleitman

Les Yeux Clairs di Jérome Bonnell è l'ultimo film realizzato da René Cleitman, il produttore scomparso a 64 anni il 14 dicembre del 2004 a Parigi. Torniamo indietro nel tempo per ricordare la carriera di un personaggio dal talento eclettico riconosciuto in tutto il mondo grazie a tanti film, tra i quali spicca il Cyrano del 1990.

Con un curriculum di 23 tra produzioni e coproduzioni, René Cleitman si era lanciato nella produzione cinematografica negli anni '80 dopo aver diretto i programmi della radio Europe 1. Alla guida della società Hachette Première ha incontrato il successo con la sua quarta produzione, Lui portava i tacchi a spillo di Bertrand Blier che è valso a Michel Blanc un premio per la migliore interpretazione maschile a Cannes, ma anche otto nomination ai César. Sono seguiti Tandem (1987) e L'insolito caso di Mr. Hire (1988 - 5 nomination ai César) di Patrice Leconte e soprattutto La vita e niente altro di Bertrand Tavernier che ha guadagnato un numero impressionante di premi: Bafta al miglior film di lingua non inglese, César al migliore attore, assegnato a Philippe Noiret, e César per la migliore colonna sonora, David di Donatello al migliore attore straniero... Ma il trionfo planetario è arrivato l'anno successivo con Cyrano di Jean-Paul Rappeneau, candidato a cinque oscar e premiato per i migliori costumi, e vincitore di quattro Bafta su otto nomination, del premio a Gérard Depardieu al Festival di Cannes e di 9 Cesar su 12 nomination, oltre a un David e a un Golden Globe per il miglior film straniero dell'anno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Durante gli anni '90, René Cleitman è rimasto sulla cresta dell'onda producendo François Dupeyron (Un cœur qui bat - 1991) e Nikita Mikhalkov (Urga - 1993), senza dimenticare gli autori che gli avevano regalato la gloria: Leconte (Tango - 1993), Tavernier (L'esca - 1995, Orso d'oro a Berlino) e Rappeneau (L'ussaro sul tetto - 1995, due Cesar su 12 nomination). Insieme a Gérard Depardieu ha fondato HPGD Production per produrre due film di Nick Cassavetes: Una donna molto speciale nel 1996 e She's So Lovely nel 1997, film con il quale Sean Penn ha vinto il premio per la migliore interpretazione a Cannes. Dopo la mancata realizzazione nel 2000 de L'uomo che uccise Don Chisciotte di Terry Gilliam (vedi il documentario Lost in la Mancha), sono seguiti cinque film tra i quali Les Côtelettes di Bertrand Blier. Poi René Cleitman ha lasciato Hachette Première per fondare Theus Productions insieme a EuropaCorp di Luc Besson. Per Les Yeux Clairs, aveva raccolto 2,1 milioni di euro, compresi i 350.000 di anticipo sull'incasso dal CNC, Centre National de la Cinématographie e l'apporto in coproduzione di France 2 Cinéma France 2 Cinéma(530.000 euro).

Oltre che nelle vesti di produttore, René Cleitman si era impegnato nella difesa dell'eccezione cultrale e del sostegno pubblico al cinema francese come presidente del Bloc insieme a Robert Guédiguian. Era anche vicepresidente degli Ateliers del cinema europeo (ACE).

(Tradotto dal francese)

photogallery

titolo internazionale: Pale Eyes
titolo originale: Les yeux clairs
paese: Francia
anno: 2004
regia: Jérôme Bonnell
sceneggiatura: Jérôme Bonnell
cast: Nathalie Boutefeu, Lars Rudolph, Marc Citti, Judith Rémy

premi/partecipazioni principali

Berlinale 2005 Forum (partecipazione)
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

ArteKino

Newsletter

Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01