Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione: Mystification

email print share on facebook share on twitter share on google+

La morte misteriosa dell'artista Witkacy

di 

- Inchiesta nella Polonia degli anni '60 sulla misteriosa scomparsa di un artista fuori dal comune. Un film di finzione che intreccia la grande Storia con il racconto di una grande passione amorosa

Recensione: Mystification

È un genio dalle mille sfaccettature, uno dei personaggi più enigmatici della storia della letteratura e dell'arte polacca, che Jacek Koprowicz ha messo al centro di Mystification [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Jacek Koprowicz
scheda film
]
, film che segna il ritorno del regista al cinema dopo oltre vent'anni (Medium nel 1985 e Alchemik nel 1988).

Drammaturgo, filosofo, romanziere, pittore e fotografo, Stanisław Ignacy Witkiewicz (1885-1939), detto Witkacy, fu membro del gruppo avanguardista dei formisti e autore della teoria estetica della Forma Pura. Mai alla ricerca della fama, in vita era tuttavia molto noto nell'ambiente della bohème polacca. Il grande pubblico riconobbe il valore dell'artista solo alla fine degli anni '50. Ma ciò che resta un mistero, sono le circostanze della sua morte. Secondo la versione ufficiale, Witkacy si sarebbe suicidato in un campo del villaggio di Jezior, in Polesia, dopo aver appreso, il 18 settembre 1939, che l'esercito sovietico aveva superato la frontiera polacca. Ma la sua musa e amante, Czesława Oknińska, che aveva tentato di seguire l'artista nel suicidio, cambiò diverse volte versione negli anni a seguire. E le teorie alternative sulla morte di Witkacy si moltiplicarono, tanto più che al posto del suo cadavere, venne trovato (durante una riesumazione nel 1988) il corpo di una donna di 30 anni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film di Jacek Korpowicz propone una tesi, frutto di diversi anni di ricerche condotte dal regista. Secondo lui, Witkiewicz avrebbe simulato il suicidio, sarebbe rientrato in Polonia e si sarebbe nascosto dalla sua amante fino alla sua morte nel 1968. Il film, ambientato negli anni '60, segue uno studente, collaboratore dei servizi segreti del regime comunista, che scopre le tracce dello scrittore. I comunisti si interessano volentieri alla sua inchiesta, poiché in essa trovano un pretesto per distrarre l'attenzione dell'opinione pubblica da un'altra morte misteriosa, quella dello scrittore e deputato Jerzy Zawieyski. Inoltre, la corrispondenza di Witkacy circolava ancora negli anni '50, fino ai '60, perché l'artista aveva l'abitudine di scrivere lettere e cartoline datate in un futuro lontano e di chiedere ai suoi amici di spedirgliele in momenti precisi. Lo studente, dunque, fa una ricostruzione... Mystification non tratta solo il mistero della morte di Witkacy, ma anche i meccanismi del funzionamento del regime comunista, con i suoi giri di menzogne, camuffamenti, ipocrisie e umiliazioni.

Una parte importante del film riguarda l'amante di Witkacy, devota all'artista, pronta ad assecondare le sue pratiche egoiste e dispotiche, tutti i suoi capricci perversi, battendosi nel frattempo contro il suo cancro al cervello, che spesso la porta alle soglie della follia, e lottando per rivendicare il suo statuto di prima donna dell'artista (il quale era già sposato).

Uno dei punti forti di Mystification sono i suoi interpreti. Witkacy è impersonato dall'attore e regista Jerzy Stuhr e lo studente da un Maciej Stuhr letteralmente trasformato. Czesława Oknińska è interpretata da Ewa Blaszczyk, che fa un brillante ritorno sugli schermi. La direzione della fotografia è affidata ad Arkadiusz Tomiak e la musica è composta da Włodek Pawlik (The Reverse [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Agata Buzek - attrice
intervista: Borys Lankosz
scheda film
]
).

Prodotto da Yeti Films, Mystification ha beneficiato di un budget di 2,1 M€, che include le coproduzioni di Wytwórnia Filmów Dokumentalnych i Fabularnych, Piramida Film, Film Factoryet e Hydra Film, oltre a 750 000 euro di sostegno del Polish Film Institute (PISF). La distribuzione polacca è guidata da Syrena Film.

photogallery

titolo internazionale: Mystification
titolo originale: Mistyfikacja
paese: Polonia
anno: 2010
regia: Jacek Koprowicz
sceneggiatura: Jacek Koprowicz
cast: Jerzy Stuhr, Maciej Stuhr, Ewa Błaszczyk, Olgierd Lukaszewicz, Wojciech Pszoniak, Andrzej Chyra, Karolina Gruszka
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

ArteKino

Newsletter

Unwanted_Square_Cineuropa_01