Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione: Una hora más en Canarias

email print share on facebook share on twitter share on google+

Con o senza amore

di 

- David Serrano torna alla commedia musicale, che tanto successo gli ha dato come sceneggiatore, con canzoni pop, attori da entrambe le sponde dell'oceano e un uomo desiderato da tre donne

David Serrano è, con Daniel Sánchez-Arévalo, Nacho Vigalondo e Borja Cobeaga, uno dei giovani talenti più in vista del nuovo cinema spagnolo. I suoi primi passi come sceneggiatore di commedie musicali, El otro lado de la cama e il seguito Los dos lados de la cama [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Álvaro Curiel
intervista: Emilio Martínez Lázaro
scheda film
]
, hanno confermato il suo statuto di astro nascente grazie ai buoni risultati che hanno ottenuto al box-office, oltre a contribuire a rivitalizzare la commedia musicale spagnola.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Stimolato dal successo del primo di questi film, Serrano ha debuttato presto come regista e ha girato una commedia, sicuramente meno glamour, intitolata Días de fútbol. Questo titolo, girato nel 2003, è stato prodotto da Telespán, società con la quale lavora fin dall'inizio e con cui prevede di continuare a collaborare, almeno per ora. Con tema calcistico e attori famosi, la fortuna ha nuovamente baciato questo giovane cineasta madrileno senza formazione nel campo del cinema ma appassionato di musica, come testimoniano i suoi film e gli spettacoli musicali che ha allestito nei teatri della Gran Vía della capitale spagnola (a partire da quello sull'autore-compositore Joaquín Sabina).

Davanti a questo incoraggiante successo popolare, per il suo secondo film Serrano ha voluto correre dei rischi con un'opera che analizza con umorismo, ironia e uno sguardo critico, la patetica realtà del cinema spagnolo durante la dittatura franchista, quando i registi dovevano non solo sottomettersi alla censura, ma anche soddisfare i capricci di produttori rozzi ma onnipotenti. Questo film, intitolato Días de cine, non ha purtroppo ottenuto, per il dispiacere dei suoi autori, il successo sperato, nonostante la presenza nel cast di un noto attore di serie televisive, Fernando Tejero.

La tendenza continua quest'estate con un'altra commedia musicale, gioiosa e positiva, intitolata Una hora más en Canarias [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: David Serrano
intervista: David Serrano, regista di …
scheda film
]
. Il film è diametralmente opposto alla sua opera precedente, con la sua luce, il suo intreccio sentimentale sui toni della commedia e la sua gioia di vivere (e di amare). Tra le altre caratteristiche di questo film, ci sono seducenti bellezze latine, canzoni d'amore e costumi ricercati.

Il pensiero va al cinema di Jacques Demy, in particolare a Les Demoiselles de Rochefort, e a Tutti dicono I love you di Woody Allen. Una hora más en Canarias, che è stato girato a Madrid e nelle Canarie con il catalano Quim Gutiérrez (Goya della migliore rivelazione maschile per Azul [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) nel ruolo di un uomo oggetto del desiderio di tre donne senza scrupoli, pronte a tutto pur di conquistare il suo amore, invita a cantare, a ballare, persino a spiccare il volo ogni volta che un personaggio s'innamora.

L'intreccio è centrato sugli sforzi di Claudia (Angie Cepeda), colombiana bella e piena di temperamento, che fa di tutto per riprendersi il suo ex fidanzato e socio Pablo (Gutiérrez), al momento legato ad Elena (Miren Ibarguren), classica, ben educata e apparentemente perfetta. Claudia è aiutata da sua sorella, la ragionevole e calma Monica (Juana Acosta), senza immaginarsi che anche lei, a sua volta, si innamorerà del giovane uomo.

Coreografie eleganti, una fotografia dai mille colori e celebri canzoni pop spagnole contribuiscono alla magia di questa favola romantica che rinfrescherà e allieterà indubbiamente la torrida estate spagnola.

(Tradotto dallo spagnolo)

photogallery

titolo originale: Una hora más en Canarias
paese: Spagna
rivenditore estero: Vértice Sales
anno: 2009
regia: David Serrano
sceneggiatura: David Serrano, Olga Iglesias
cast: Angie Cepeda, Juana Acosta, Quim Gutiérrez, Miren Ibarguren, Eduardo Blanco, Kiti Mánver, Isabel Ordaz, Diego Martín
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

ArteKino

Newsletter

Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01