Scegli la lingua en | es | fr | it
I vichinghi

Recensione

email print share on facebook share on twitter share on google+

I vichinghi: un film europeo dal sapore hollywoodiano

di 

- Un film spettacolare, dalle grandi ambizioni, diretto da un regista svizzero che ha saputo nutrirsi del cinema d’oltreoceano rivisitandolo però a modo suo.

Recensione

L’ultima fatica del regista urano Claudio Fäh trasforma il Festival di Zurigo in un campo di battaglia abitato dal furore vichingo. I vichinghi [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Claudio Fäh
scheda film
]
(Northmen: A Viking Saga)è un film ibrido, una miscela intrigante di referenze europee e opulenza hollywoodiana. Claudio Fäh, regista svizzero laureato in letteratura tedesca e scienze del linguaggio all’università di Zurigo ha deciso di seguire l’”American dream” trasferendosi nella città dove tutto sembra possibile: Los Angeles. Dopo Coronado (2003) e Sniper: Reloaded (2011) Claudio Fäh si presenta a Zurigo con in tasca una nuova produzione dai toni epici. 

I vichinghi è la storia di una battaglia sanguinosa per la sopravvivenza di un popolo, e per la difesa di una cultura ormai quasi estinta. Banditi dal loro stesso re, un gruppo di Vichinghi fugge il proprio tragico destino alla ricerca di un luogo sicuro dove vivere liberi. Dopo aver combattuto una difficile battaglia contro un mare impervio e senza pietà, la nostra mota di guerrieri del nord sbarca sulle coste scozzesi. Asbjörn, il capogruppo, sognava di raggiungere l’isola di Lindesfarne e di saccheggiarne il monastero, nascondiglio segreto di un’immensa ricchezza, così da poter pagare il prezzo per la propria libertà e di quella dei suoi uomini. Il destino li ha invece fatti approdare sulle coste scozzesi, terra nemica abitata da un re cinico e senza scrupoli e dalla sua corte di mercenari sanguinari.

L’unica possibilità di salvezza è la roccaforte vichinga di Danelagh ma raggiungerla non è certo un’impresa facile e richiede una dose massiccia di sangue freddo e coraggio. I nostri uomini venuti dal nord sono accompagnati nella loro odissea dalla figlia del re di Scozia Dunchaid, diventata loro prigioniera, e da un monaco guerriero dai mille talenti. Comincia una caccia all’uomo rosso sangue dove solo la forza di volontà può fare la differenza e dove non c’è spazio per la paura o la debolezza. Il premio in palio è grande: la propria vita. Claudio Fäh mette in scena uno spettacolo opulento impregnato di miti pagani, vecchie leggende e furore guerriero.

I vichinghi è una coproduzione svizzera, tedesca e sudafricana dal sapore hollywoodiano, un condensato di azione e sunspense che si prefigge l’obiettivo di far evadere lo spettatore in un mondo fantastico dove onore e coraggio regnano sovrani. Un film spettacolare, dalle grandi ambizioni, diretto da un regista svizzero che ha saputo nutrirsi del cinema d’oltreoceano rivisitandolo però a modo suo.

I vichinghi è una coproduzione Elite Filmproduktion, Jumping Horse Film e Two Oceans Production. E’ venduto all'estero da Salt.

photogallery

titolo internazionale: Northmen: A Viking Saga
titolo originale: Northmen: A Viking Saga
paese: Svizzera, Germania, Sudafrica
anno: 2014
regia: Claudio Fäh
sceneggiatura: Bastian Zach, Matthias Bauer
cast: Ryan Kwanten, James Norton, Ed Skrein, Charlie Murphy, Tom Hopper, Leo Gregory, Ken Duken
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

Toronto Report

Newsletter

Jihlava
Focal Production Value