Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione

email print share on facebook share on twitter share on google+

Liza, the Fox-Fairy: un film ungherese con un occhio al Giappone

di 

- L'opera prima di Károly Ujj Mészáros è un titolo creativo che combina fantastico, burlesque e commedia romantica

Recensione
Liza, the Fox-Fairy di Károly Ujj Mészáros

Il regista ungherese Károly Ujj Mészáros ha iniziato a sviluppare il suo primo lungometraggio, Liza, the Fox-Fairy [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Karoly Ujj Mészáros
scheda film
]
, all'Atelier della Cinéfondation di Cannes nel 2010. Cinque anni dopo, a seguito di un processo di produzione complesso, il film è finalmente uscito nelle sale ungheresi e ha appena vinto il Grand Prix al 35° Fantasporto.

Liza, the Fox-Fairy ha una trama eccentrica che si adatta perfettamente al concetto peculiare di questo progetto che unisce efficacemente il fantastico, il burlesque e la commedia romantica. La protagonista del titolo è un'infermiera che si è presa cura di Marta, la vedova di un ex diplomatico giapponese, per 12 anni. Liza è una donna timida il cui unico compagno è un amico immaginario, Tomy Tani, il fantasma di un cantante pop giapponese dal 1950, che solo lei può vedere. Nel giorno del suo 30° compleanno, decide di andare al suo ristorante fast-food preferito, sperando di trovare l'amore - dopo tutto, è successo al personaggio del suo romanzo giapponese preferito che legge costantemente. Durante la sua assenza, Tomy Tani uccide Marta. E questo è solo il primo di una lunga lista di omicidi perpetrati contro personaggi singolari, i quali vengono uccisi per gelosia, poiché il fantasma intende tenere Liza per sé. Liza diventa ovviamente la prima sospettata in tutti i casi, ma mentre il sergente Zoltan crede nella sua innocenza, Liza si convince di esser stata maledetta e trasformata in una fata-volpe, un demone mortale del folklore giapponese.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ma la trama è ben lungi dall'essere l'unica cosa imprevedibile su Liza, the Fox-Fairy: il film è ambientato in Ungheria nel 1970, ma anacronisticamente, il Paese sembra già essere stato invaso da un'ondata capitalistica di imprese, come catene di fast-food e riviste femminili come Cosmopolitan. La maggior parte dei personaggi sono stravaganti, come lo sono gli effetti speciali, che sono stati molto apprezzati a Fantasporto.

Tuttavia, il più grande successo del film è probabilmente la sua scenografia, che sembra essere intrisa di nuances alla Jean-Pierre Jeunet e che include alcuni elementi ironici che ricordano lo splendore di un altro titolo ungherese, Taxidermia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
diGyörgy Pálfi. Allo stesso tempo, questi riferimenti occidentali si fondono con quelli asiatici, con la macchina da presa di Mészáros che esplora con successo l'iconografia giapponese, dal folklore alle canzoni pop. Alcune sequenze oniriche sono ambientate in un bosco Nasu immaginario, un'opportunità per il direttore della fotografia Péter Szatmári per trarre il massimo dai colori vivaci della natura.

Titolo apertamente commerciale e brillante esempio di fusione di generi, Liza, the Fox-Fairy è stato prodotto da FilmTeam, con il supporto dell'Hungarian National Film Fund, che gestisce anche le vendite internazionali.

(Tradotto dall'inglese)

photogallery

titolo internazionale: Liza, the Fox-Fairy
titolo originale: Liza, a rókatündér
paese: Ungheria
rivenditore estero: Hungarian National Film Fund
anno: 2015
NOTFOUND_filmregia_it: Károly Ujj Mészáros
NOTFOUND_filmsceneggiatura_it: Károly Ujj Mészáros
NOTFOUND_filmattori_it: Mónika Balsai, David Sakurai, Bede-Fazekas Szabolcs, Schmied Zoltán, Gyözö Szabó

premi/partecipazioni principali

Madrid International Fantastic Film Festival - Noctura 2015
Miglior film, Miglior regista, Miglior attore (Szabolcs Bede Fazekas), Migliore attrice (Mónica Balsai), Miglior sceneggiatura, Migliori effetti speciali
Cinema City Film Festival Novi Sad 2015 
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

Film Business Course

Newsletter

WBImages Locarno