Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione

email print share on facebook share on twitter share on google+

Orizont: il deterioramento di una famiglia

di 

- Marian Crişan usa il suo dramma psicologico per trattare uno dei problemi ambientali più urgenti della Romania

Recensione
Andras Hathazi in Orizont

L'"anti-thriller" di Radu Muntean One Floor Below [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
, presentato a Cannes, ha un avversario allo stesso tempo simile e molto diverso in Orizont [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Marian Crisan
scheda film
]
di Marian Crişan, un thriller a combustione lenta proiettato in competizione al Tallinn Black Nights. Lo scontro tra una famiglia che amministra uno chalet di montagna e la mafia locale dei boschi consente al regista di rendere omaggio ad uno dei più famosi romanzi della letteratura rumena, nonché di attirare l'attenzione su una delle questioni ambientali più urgenti del Paese.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Crişan torna a lavorare con il suo attore principale di Morgen [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Andras Hathazi, che ora interpreta Lucian, uno chef di mezza età che torna in Romania dopo aver lavorato all'estero. Massiccio, lento, meditabondo e determinato, Lucian vuole sistemarsi bene per la sua famiglia e decide di prendere in gestione uno chalet di montagna di nome Orizont ("Orizzonte" in rumeno). Insieme a sua moglie Andra (Rodica Lazăr), suo figlio e sua suocera, l'uomo fa di tutto, dalla cucina alla pulizia delle camere per i turisti. Il suo unico scopo è quello di garantire una vita comoda e tranquilla alla sua famiglia, ma presto scoprirà che il duro lavoro, la parsimonia e la pazienza non bastano: la sua famiglia diventa una pedina in un conflitto tra la polizia e la mafia.

Crişan compie un notevole lavoro di aggiornamento della novella The Mill of Good Luck di Ioan Slavici, mostrando come le buone intenzioni siano inutili quando circondate da enormi interessi finanziari da entrambi i lati della legge. Con efficienza devastante, il regista mostra come il mondo di Lucian cambi lentamente, quasi impercettibilmente: la vita di quest'uomo pragmatico, che inizia come un'equazione estremamente semplice (ad esempio, un pezzo di carne ha bisogno di una certa quantità di tempo per rappresentare una certa somma di denaro), diventa sempre più complicata, con tensioni, minacce, ricatti e regali dalla dubbia provenienza che restringono continuamente il suo orizzonte fino al punto di non ritorno.

Il direttore della fotografia Oleg Mutu (4 Mesi, 3 Settimane e 2 Giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Cristian Mungiu
intervista: Oleg Mutu
scheda film
]
) utilizza la luce fredda dell'inverno e lo spettacolare paesaggio al fine di esprimere le gigantesche scelte che i personaggi principali devono compiere. Le decisioni di Andra sono importanti quanto quelle di Lucian, e Orizont ha le sue sfumature femministe, anche se una sottotrama che coinvolge un triangolo amoroso è uno degli aspetti meno convincenti del film. Il conflitto è molto semplificato da un'appropriata e attenta direzione artistica: le riprese si sono svolte in uno chalet di montagna, i cui interni semplici, puliti, in legno e vernice bianca appaiono in netto contrasto con le tribolazioni della famiglia.

Più che una storia di una famiglia di fronte a sfide insolite, Orizont può riscuotere molti consensi in Romania a febbraio, quando la sua uscita è prevista - non solo per la sceneggiatura di Crişan che affronta il disboscamento illegale e la deforestazione, argomento molto discusso negli ultimi anni, ma anche perché il film mostra la miscela dannosa di corruzione endemica e incompetenza delle autorità, che fa sentire molti rumeni come se vivessero in un Paese dove la legge è irrilevante.

Orizont è stato prodotto da Solar Indie Junction e Rova Film.

(Tradotto dall'inglese)

photogallery

titolo internazionale: Horizon
titolo originale: Orizont
paese: Romania
anno: 2015
NOTFOUND_filmregia_it: Marian Crisan
NOTFOUND_filmsceneggiatura_it: Marian Crisan
NOTFOUND_filmattori_it: Hathazi Andras, Rodica Lazăr, Zsolt Bogdán, Valeriu Andriută, Emilian Oprea

premi/partecipazioni principali

Tallinn Black Nights Film Festival 2015 
Transilvania International Film Festival 2016 
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

Gijon_Home

Newsletter

Film Business Course