Scegli la lingua en | es | fr | it

Recensione

email print share on facebook share on twitter share on google+

L’Economie du couple: "Che cosa resta dei nostri amori?"

di 

- CANNES 2016: Il regista belga Joachim Lafosse ha presentato alla Quinzaine des Réalisateurs il suo 7° film, con Bérénice Béjo e Cédric Kahn interpreti di una coppia lacerata

Recensione
Bérénice Bejo, Cédric Kahn e Jade e Margaux Soentjens in L’Economie du couple

Quando l’amore va in pezzi, quando i sentimenti spariscono, resta la gestione delle cose materiali: un appartamento, i mobili, gli alimenti, la gestione dei figli. Marie e Boris vivono insieme da 15 anni. Hanno due figlie piccole, gemelle, Jade e Margaux. Marie e Boris non si amano più, ma non s’intendono neanche sui mezzi e sul modo di separarsi. I loro 15 anni di vita comune si ergono come un muro invisibile e apparentemente infrangibile. Marie ha comprato l’appartamento, Boris lo ha completamente ristrutturato. Entrambi ci hanno investito qualcosa. Qual è il valore del denaro di lei, qual è il valore del lavoro di lui? Mentre si lacerano sulle modalità materiali della loro separazione, sono schiacciati dall’intimità imposta da questa convivenza forzata. Il destino li richiamerà, loro malgrado, all’ordine e soprattutto ricorderà loro di essere dei genitori.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Come il suo titolo lascia intendere, è di soldi e di logistica che si parla in L’Economie du couple [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
, il nuovo film di Joachim Lafosse, presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del 69° Festival di Cannes. Mentre Marie e Boris si dilaniano, lottando di volta in volta contro la fine dell’amore e per la possibilità di una vita nuova, la piccola coreografia del quotidiano scandisce i loro interrogativi. Dalla cucina al bagno, dal frigo alla lavatrice, gli impegni domestici prendono il sopravvento sulle parole d’amore, fino a invadere lo spazio, cristallizzando le tensioni di una convivenza che sembra non aver fine. La famiglia diventa una prigione, in cui Marie e Boris soffocano, tra rabbia e dispetto. Solo l’incidente, che li spinge a uscire dal loro recinto, permetterà loro di ritrovare la strada del dialogo e di risolvere la crisi amorosa tramutatasi in crisi domestica. Che cosa resta dei nostri amori? I nostri figli, spesso. Marie e Boris non vogliono più essere amanti, né essere amici, ma resteranno nonostante tutto dei genitori.

Per incarnare la coppia di questo film fatto di scene di vita quotidiana ci volevano due attori solidi, che trascendessero una storia vecchia come il mondo e la attualizzassero in un approccio vicino il più possibile alle contingenze materiali. Bérénice Béjo eccelle nel ruolo di Marie, lacerante sia nei suoi strazianti silenzi che nelle sue esplosioni vocali. Cédric Kahn porta la sicurezza di chi non nasconde più le sue mancanze, ma che tiene a mantenere la testa alta.

L’Economie du couple è prodotto dai fratelli Jacques-Henri e Olivier Bronckart per Versus Production, che accompagna il regista belga da Elève Libre [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jacques-Henri Bronckart
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
nel 2008, e coprodotto da Sylvie Pialat e Les Films du Worso in Francia, partner anche degli ultimi due film di Lafosse, A perdre la raison [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
e Les Chevaliers Blancs [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
. Il film ha ricevuto il sostegno della RTBF, VOO e BeTV, Wallimage, il Tax Shelter, l’anticipo sugli incassi del CNC e Canal+. Sarà distribuito da O’Brother per il Benelux (esce l’8 giugno prossimo), e Le Pacte si occuperà delle vendite internazionali e della distribuzione in Francia.

(Tradotto dal francese)

photogallery

titolo internazionale: After Love
titolo originale: L’Economie du couple
paese: Belgio, Francia
rivenditore estero: Le Pacte
anno: 2016
regia: Joachim Lafosse
sceneggiatura: Mazarine Pingeot, Fanny Burdino, Thomas Van Zuylen, Joachim Lafosse
cast: Bérénice Bejo, Cédric Kahn, Catherine Salée, Marthe Keller, Tibo Vandenborre

premi/partecipazioni principali

Cannes Film Festival 2016
Quinzaine des Réalisateurs
La Rochelle International Film Festival 2016 
Torino Film Festival 2016 
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

Newsletter

Seneca's Day Lithuania
Home Sweet Home