Scegli la lingua en | es | fr | it

Intervista: Hanneke Niens • Produttrice

email print share on facebook share on twitter share on google+

"Beneficiare dei legami confidenziali"

di 

- La produttrice olandese racconta il montaggio finanziario di un progetto di ampio respiro rispetto agli standard dei Paesi Bassi

Intervista: Hanneke  Niens • Produttrice

La produttrice olandese Hanneke Niens, eletta "Producer on the Move" nel 2003, ha lavorato a vari progetti, piccoli e grandi. Il film di cui si è occupata nel 2002, Twin Sisters, è stato venduto in 60 paesi e nominato all'Oscar. Per il melodramma storico Bride Flight [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ben Sombogaart
intervista: Hanneke Niens
scheda film
]
, ha riunito la stessa squadra.

Cineuropa: Bride Flight riunisce la stessa squadra di Twin Sisters. Cercava un progetto nuovo proprio per loro?
Hanneke Niens: Quando si ha una squadra (regista, sceneggiatore, produttore) e la collaborazione è già andata bene, bisogna cercare un nuovo progetto che rimetta insieme le stesse persone. Si può così beneficiare dei legami confidenziali stabiliti ancor prima delle riprese. Per questo film, abbiamo ritrovato i finanziatori e i coproduttori di Twin Sisters, come la società lussemburghese Samsa Film, la televisione olandese NCRV, il Fondo olandese per il cinema e il Fondo CoBo. Quando un film precedentemente realizzato insieme ha ottenuto un grande successo, è più facile per tutti intraprendere un nuovo lavoro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Quali sono le maggiori differenze tra i due film in termini di produzione?
Le due grandi differenze sono: il fatto che per Bride Flight Marieke van der Pol ha composto una sceneggiatura originale basata su eventi storici (mentre Twin Sisters era l'adattamento di un best-seller) e il budget, che è passato da 4M € a 6,5M € circa, senza contare che abbiamo girato la metà del film letteralmente dall'altra parte del mondo.

Una produzione di queste dimensioni è rara nei Paesi Bassi.
Sarebbe stato semplicemente impossibile girare un progetto del genere senza finanziamenti stranieri. Abbiamo cercato di ottenere soldi in Nuova Zelanda – il loro sistema accorda un abbattimento dei costi per le produzioni straniere quando il film è diretto e scritto da neozelandesi, o quando il film è girato lì e costa almeno 7M. Noi non rientravamo in nessuna delle due categorie. Abbiamo girato gran parte del film in Nuova Zelanda e le scene di interni in Lussemburgo, nostro paese coproduttore.

La campagna marketing di Bride Flight avrà contenuti diversi rispetto a quella di Twin Sisters?
Sarà diversa perché Bride Flight è una sceneggiatura originale, la gente conosce meno il film. Abbiamo un trailer e altro materiale che testimonia delle dimensioni della produzione e dell'"allure" internazionale del film, interpretato da attori tra i più conosciuti e stimati in Olanda. Per ora, abbiamo anche il vantaggio di poter precisare "dagli autori del film candidato all'Oscar Twin Sisters". Dieci giorni prima dell'uscita, sarà lanciata una grande campagna promozionale in tv, accompagnata da pubblicità e articoli su riviste e giornali, da una tournée con gli attori, da serate "Ladies Night", ecc...

Ha prodotto questo film con Anton Smit per IDTV Film, la società che ha creato nove anni fa. In seguito, ha fondato KeyFilm. Qual è la differenza tra queste due società?
IDTV Film doveva ingrandirsi e in quest'ottica abbiamo rilevato Motel Film. A questo punto della mia carriera, avevo voglia di lavorare in una struttura più piccola, allora ho messo in piedi KeyFilm con Hans de Wolf, produttore e co-fondatore della società premiata agli Oscar Egmond Film. Mi sentivo sempre più tagliata fuori dalla realtà quotidiana della produzione di film, la cosa che amo più fare, per essere una dirigente. Grazie a KeyFilm, ho la possibilità di lavorare in una società più modesta che produce film d'autore e coproduzioni internazionali.

photogallery

titolo internazionale: Bride Flight
titolo originale: Bruidsvlucht
paese: Paesi Bassi, Lussemburgo
rivenditore estero: Beta Cinema
anno: 2008
regia: Ben Sombogaart
sceneggiatura: Marieke van der Pol
cast: Karina Smulders, Waldemar Torenstra, Anna Drijver, Pleuni Touw, Petra Laseur, Elise Schaap
cinando

Follow us on

facebook twitter rss

ArteKino

Newsletter

Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01