Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
Out (2017)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

email print share on facebook share on twitter share on google+

Agnès Varda

Agnès Varda

Agnès Varda (Bruxelles, 1928) trascorre la prima infanzia in Belgio. Nel 1940, in fuga dalla guerra, la famiglia si trasferisce nel sud della Francia. Vive a Parigi dal 1951 e compie due lunghi soggiorni a Los Angeles. Si sposa con il regista Jacques Demy, scomparso nel 1990. Tra la fine degli anni Quaranta e i Cinquanta è fotografa per il Festival di Avignone e per il Théâtre National Populaire. Realizza una serie di reportage in Cina, a Cuba, in Portogallo, in Germania, così come molti ritratti. Nel 1954, cinque anni prima dell'avvento della Nouvelle Vague, fonda la società di produzione Ciné-Tamaris in vista del suo primo lungometraggio, La Pointe courte. Quest'opera le varrà in seguito il titolo di "Grand-Mère de la Nouvelle Vague". Fra i più noti dei suoi trentasei film scritti e diretti: Cléo dalle 5 alle 7 (1961); Senza tetto né legge (1985); Jacquot de Nantes (1991);Les Glaneurs et la glaneuse (2000); Les Plages d'Agnès (2008); Agnès de-ci de-là Varda(2011, una serie di viaggi e incontri con diversi artisti). Riceve numerosi premi e riconoscimenti, tra questi: l'Orso d'argento a Berlino per Le Bonheur e quest'anno la Palma d'oro d'onore a Cannes. Nel 2003 comincia la sua vita di visual artist, alla Biennale d'Arte di Venezia, con una serie di installazioni, video e fotografie. Per novembre 2015 è prevista la mostra "Varda / Cuba" al Centre Pompidou di Parigi.
 
Fonte: Venice Days 2015
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

leggi anche: Registi, Sceneggiatori, Produttori

Newsletter

Gijon_Home
Film Business Course

Follow us on

facebook twitter rss