La ragazza senza nome (2016)
Un padre, una figlia (2016)
María (y los demás) (2016)
United States of Love (2016)
Waves (2016)
Il più grande sogno (2016)
American Honey (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

"La possibilità di una collaborazione internazionale è sempre molto importante per noi"

email print share on facebook share on twitter share on google+

Paul Pauwels • Direttore, EDN / Lisbon Docs

di 

- Cineuropa ha incontrato il direttore dell'EDN Paul Pauwels, che attualmente sta organizzando il prossimo Lisbon Docs con Apordoc

Paul Pauwels • Direttore, EDN / Lisbon Docs

Il Lisbon Docs di quest'anno, laboratorio e pitching forum per documentari organizzato dallo European Documentary Network (EDN) e da Apordoc, è ormai alle porte. L'evento punterà i riflettori su 24 progetti (di cui quattro portoghesi) che saranno valutati da una giuria eclettica di esperti. Abbiamo incontrato il direttore dell'EDN Paul Pauwels per discutere di ciò ha in serbo per l'edizione 2016 del forum, che si terrà dal 16 al 22 ottobre nella capitale portoghese. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Cineuropa: Lisbon Docs comprende un workshop preparatorio di quattro giorni prima che le sessioni di pitching abbiano effettivamente luogo. Perché ha deciso di investire così fortemente nella componente di formazione dell'evento?
Paul Pauwels: È importante continuare a imparare e adattarsi alle nuove realtà. Ci siamo resi conto che anche i professionisti esperti possono sempre trovare nuovi elementi che non solo li aiutano a presentare il loro progetto in modo migliore, ma li fanno anche riflettere più a fondo a riguardo. Quando si ha molta esperienza, è facile farsi prendere da una sorta di routine. Ciò rende le cose difficili, perché potresti non pensare abbastanza alla narrazione o al mercato. Quindi cerchiamo di offrire un servizio che non solo dà ai professionisti del documentario gli strumenti per sviluppare le loro storie nel miglior modo possibile, ma li aiuta anche a pensare a ciò di cui gli esaminatori hanno bisogno e si aspettano.

Per i professionisti emergenti e meno esperti, si tratta principalmente di ricevere consigli su come presentare i loro progetti. Naturalmente, cerchiamo anche di spingere i più esperti ad un livello superiore, aiutandoli a distinguersi in un mercato sempre più competitivo. 

Il mercato è sicuramente competitivo, ma sta anche vivendo una serie di cambiamenti rapidi e decisivi. In questo contesto in evoluzione, cosa crede che gli esperti che frequentano i forum di pitching stiano realmente cercando?
Se me l'avesse chiesto tre anni fa, avrei risposto che gli esperti cercavano storie ben raccontate, interessanti, tali da attrarre un vasto pubblico. Oggi, la situazione sta cambiando: le trasmissioni sono sempre meno importanti e il VoD ha più peso sul mercato. Credo che gli stessi esperti siano in una sorta di limbo. Penso che la maggior parte di essi sia ancora fortemente e sinceramente interessata ai buoni documentari, con un buon valore creativo, ma in molti casi lavorano per emittenti che non sono più interessate a tutto questo.

Quindi non vengono solo per trovare progetti e nuovi team con cui lavorare, ma anche per cercare argomenti che li aiutino nella loro lotta per mantenere i documentari nel sistema radiotelevisivo pubblico, in buone fasce orarie e con finanziamenti sufficienti.

La line-up di quest'anno include anche progetti non europei, provenienti da Paesi, come l'India, che di solito non associamo ai documentari...
L'EDN è un'organizzazione mondiale, con membri provenienti da fuori dall'Europa, come l'India ad esempio e, sì, quest'anno abbiamo un progetto indiano molto interessante di Miriam Chandy Menachery, una meravigliosa regista che lavora in circostanze complicate. Lavoriamo con DocedgeKolkata (India) ormai da anni. Quando sono andato lì per la prima volta, non c'era interesse per i documentari, ora tante emittenti europee vanno lì. E il cinema indiano sta raggiungendo i festival internazionali.

Inoltre, stiamo assistendo a un numero crescente di registi provenienti da fuori Europa che offrono opportunità molto allettanti ai nostri registi e produttori (europei) di lavorare con loro. Le co-produzioni e la possibilità di collaborazione internazionale sono sempre molto importanti per noi. 

Ci sarà un premio per i progetti più interessanti?
Due partecipanti riceveranno un pass inviato completo per lo Sheffield Doc Fest - che è una buona possibilità per trovare contatti nei mercati del Regno Unito e degli Stati Uniti. Offriremo anche una consulenza a tutti i progetti. Penso che sia molto importante che, dopo pochi mesi, possiamo ancora offrire una consulenza più approfondita per una fase più avanzata del progetto. Il pitching è solo la ciliegina sulla torta, ma non è la fine. In realtà è solo l'inizio.

(Tradotto dall'inglese)

Newsletter

Seneca's Day Lithuania

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs