email print share on facebook share on twitter share on google+

Box Office – Islanda

Country Focus: Islanda

Spettatori in crescita nel 2009

di 

Affamati di divertimento in uno dei periodi di peggiore crisi economica del paese, gli islandesi si sono riversati nelle sale cinematografiche nel 2009. Gli spettatori generali sono aumentati del 7% l’anno scorso (1.6 milioni) e con una media pro-capite di 5.3, tre volte il livello europeo secondo Iceland Cinema Now (ICN), che utilizza i dati dell’associazione professionale SMÁÍS.

Il cinema locale si è mantenuto stabile al 10%. L’hit principale è stato la commedia americana The Hangover (60.569 spettatori, SamFilm), seguito dal blockbuster svedese Uomini che odiano le donne [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Niels Arden Oplev
intervista: Søren Stærmose
scheda film
]
(51.862 spettatori, Sena).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Harry Potter e il Principe mezzosangue [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
è terzo in Top10 (48.596 spettatori, Samfilm) e il Premio Oscar inglese The Millionaire [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Danny Boyle
scheda film
]
settimo (38.760 spettatori, Myndform).

Il titolo locale di maggiore successo è la commedia Jóhannes di Thorsteinn Gunnar Bjarnason (36.417 spettatori, Myndform). Uscita a fine 2009, la commedia di Ragnar Bragason Mr Bjarnfredarson (SamFilm), lungometraggio spin-off della serie TV The Prison Shift, è arrivata subito in seconda posizione dei dieci hit casalinghi del 2009. Il film ha venduto ad oggi oltre 65.996 biglietti in dieci settimane.

Su un totale record di 12 film islandesi usciti nel 2009, metà erano documentari, due dei quali di buon successo: Dreamland di Thorfinnur Gudnason e Andri Snaer Magnason (16.213 spettatori) e Sunshine Boy di Fridrik Thor Fridriksson (13.586 spettatori).

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.