email print share on facebook share on twitter share on google+

Industria – Regno Unito

Country Focus: Regno Unito

Lo UK Film Council sarà abolito

di 

Lo UK Film Council sarà abolito

L’industria cinematografica inglese è stata colpita oggi dall’annuncio shockante del Segretario della Cultura Jeremy Hunt dell’abolizione dello UK Film Council.

Un comunicato del Dipartimento per la Cultura, i Media e lo Sport (DCMS) ha dichiarato infatti che i radicali cambiamenti nel settore delle arti includono “l’abolizione dello UK Film Council e la creazione di relazioni più dirette e meno burocratiche con il British Film Institute, per supportare i servizi principali assicurando nello stesso tempo un valore maggiore al denaro. Continuerà invece il sostegno al cinema del Governo e delle Lotterie”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Hunt ha aggiunto: “I cambiamenti proposti oggi ci aiuteranno a realizzare al meglio cultura, media e sport e a dare maggiore valore al denaro per il settore pubblico, e trasparenza nella spesa del denaro dei contribuenti”.

Questa la risposta di Tim Bevan, Presidente dello UKFC: “Abolire l’organizzazione di supporto cinematografico più efficiente di sempre del Regno Unito è una pessima decisione, imposta senza consultazione e riflessione. La gente ripenserà all’annuncio di oggi e dirà che è stato commesso un grosso errore, guidato da una scelta di opportunismo politico a breve termine. Il cinema inglese, una delle industrie britanniche di maggiore crescita, merita di meglio.

La nostra priorità immediata è ora spingere il Governo a confermare che i livelli di finanziamento e le funzioni necessarie a rafforzare il cinema inglese siano garantiti, soprattutto in un periodo nel quale filmmaker e compagnie cinematografiche hanno bisogno di grande sostegno nella impegnativa transizione verso il digitale. Lavoreremo con il DCMS per tutta l’estate, per valutare come potranno garantire sia la continuità che la protezione del cinema britannico”.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.