email print share on facebook share on twitter share on google+

Box Office - Italia

Country Focus: Italia

Cinema italiano -8% nel primo semestre 2009

di 

Il cinema italiano perde spettatori, mentre quello USA va a gonfie vele. Queste le conclusioni che si traggono dall'analisi degli incassi del primo semestre 2009 nelle sale monitorate da Cinetel, confrontati con lo stesso periodo del 2008.

Dal 1 gennaio al 30 giugno di quest’anno si sono staccati circa un milione di biglietti in meno rispetto al 2008 (-2%,), una perdita contenuta grazie al successo dei titoli nordamericani: oltre 32 milioni di biglietti venduti e una quota di mercato che supera il 63% del totale (+ 7%).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Con 12,1 milioni di biglietti staccati (-4,6 milioni) la quota di mercato 2009 del cinema italiano si è invece fermata al 24,2%, scendendo di oltre otto punti rispetto al 2008.

"Quest’anno – scrive il Giornale dello Spettacolo - i flop al botteghino sono stati numerosi sia nel genere giovanilistico, sia fra i film di qualità. E se le cause, per quanto riguarda i film per il pubblico degli adolescenti, sono da ricercare principalmente in una serie di titoli di modesta fattura, l’immeritato insuccesso commerciale di molti film d’autore - Fortapasc [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Giulia non esce la sera [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Complici del silenzio [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Tutta colpa di Giuda [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- risulta, almeno nelle dimensioni, abbastanza incomprensibile".

Secondo l'organo ufficiale dell'Agis, (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) era lecito attendersi incassi più consistenti anche da Questione di cuore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Due partite [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Generazione Mille euro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Vincere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cannes 2009 Marco Bellocc…
intervista: Filippo Timi - attore
scheda film
]
, la cui qualità è fuori discussione. A determinare il complessivo flop avrebbero contribuito almeno tre fattori: una crescente diminuzione delle sale adatte a questo genere; modalità di promozione modeste e di scarsa fantasia; mancanza di razionalità nelle uscite, col risultato di un eccesso di concorrenza fra pellicole simili che ha penalizzato tutti.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.