email print share on facebook share on twitter share on google+

Istituzioni – Portogallo

Country Focus: Portogallo

La Filmoteca Portuguesa rischia di chiudere

di 

- Il calo della pubblicità nei canali televisivi ha ricadute allarmanti sulla cineteca

La Filmoteca Portuguesa rischia di chiudere

La Filmoteca Portuguesa, a Lisbona, corre il rischio di chiudere se non ci sarà, entro la fine del mese, "un'iniezione di capitale" da parte della Segreteria di Stato della Cultura, secondo quanto ha annunciato ieri all'agenzia Lusa la direttrice dell'istituzione, Maria João Seixas.

La critica situazione finanziaria della cineteca si spiega in parte con la crisi che ha portato a una riduzione della pubblicità nei canali televisivi. Secondo la legge attuale, il budget dell'istituzione non dipende direttamente dal bilancio generale dello Stato, ma da una tassa del 4% sulla pubblicità in tv. La somma risultante è destinata al finanziamento del settore audiovisivo portoghese: l'ICA mantiene l'80% del totale e alla cineteca, che gestisce l'Archivio Nazionale di Immagini in Movimento (ANIM), spetta il restante 20%. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il calo della pubblicità ha, pertanto, ricadute allarmanti sulla cineteca e mette a rischio i suoi archivi, gli stipendi di 71 lavoratori, la sua programmazione e le attività del Museo del Cinema, in attesa di una risposta da parte della Segreteria di Stato della Cultura.

A causa di adeguamenti di bilancio, la cineteca aveva già deciso quest'anno di tagliare i sottotitoli e le informative sulla programmazione mensile.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.