email print share on facebook share on twitter share on google+

Rapporto industria: Distribuzione ed esercenti

Il 2016 vede l'affluenza nelle sale europee raggiungere vette non toccate dal 2004

di 

- L'Osservatorio Europeo dell'Audiovisivo ha stimato che le presenze totali nell'Unione Europea hanno continuato a crescere, aumentando dell'1,6% fino a 994 milioni di biglietti l'anno scorso

Il 2016 vede l'affluenza nelle sale europee raggiungere vette non toccate dal 2004

In occasione del 67° Festival Internazionale del Cinema di Berlino, l’Osservatorio Europeo dell'Audiovisivo rilascia le sue prime stime per l'affluenza nei cinema europei nel 2016. Basandosi su un buon 2015, l'Osservatorio ha stimato che gli ingressi totali nell'Unione Europea hanno continuato a crescere, con un incremento dell'1,6% fino a 994 milioni di biglietti venduti nel 2016. Ciò è 16 milioni in più rispetto al 2015 e il livello più alto registrato nell'UE dal 2004. Includendo i territori extracomunitari in Europa, il 2016 in realtà ha visto i più alti livelli di presenze degli ultimi decenni, con affluenze da record stimate di oltre 1,27 miliardi di biglietti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Vale la pena notare che la crescita delle presenze ha continuato ad essere relativamente omogenea nel 2016: l'affluenza al cinema è aumentata in 19 e diminuita in solo cinque dei 24 mercati dell'UE per i quali erano disponibili i dati provvisori. La maggior parte dei mercati europei potrebbe quindi non solo confermare la forte affluenza raggiunti nel 2015, ma persino aumentarla a vari livelli. Geograficamente parlando la crescita della presenza nei cinema dell'UE è stata trainata principalmente da una forte performance anno dopo anno in Francia (+7,4 milioni, +3,6%), Polonia (+7,4 milioni, +16,6%), Spagna (+7,2 milioni, +7,5%) e Italia (+5,8 milioni, +5,4%). È inoltre opportuno ricordare che i livelli record registrati in Repubblica Ceca (+2,7 milioni, +20,6%) e in Repubblica Slovacca (+1,1 milioni, +23,4%) rappresentano quelli più alti della storia recente. Infatti solo due mercati europei hanno registrato un calo significativo delle presenze: in Germania l'affluenza al cinema è diminuita di -18,1 milioni (-13,0%), in parte a causa di un calo dei biglietti per i film locali, e il Regno Unito ha registrato una diminuzione del 2,1% perdendo 3,7 milioni di biglietti rispetto al 2015.

Fuori dall'UE, il mercato in Russia è aumentato del 9,6% fino a 191 milioni dopo tre anni di stagnazione dei livelli di affluenza. Questo è il livello più alto raggiunto in tempi recenti e rafforza ulteriormente la posizione della Russia di secondo maggiore mercato europeo in termini di presenze. La Turchia, sesto maggiore mercato cinematografico europeo, ha visto le sue presenze scemare per il secondo anno consecutivo con l'affluenza nei cinema in calo del 3,6% passando da 60,5 milioni a 58,3 milioni di biglietti venduti. La Norvegia, d'altra parte, ha registrato la più alta affluenza nelle sale cinematografiche da 40 anni a questa parte, con presenze in aumento del 9% fino a 13,1 milioni.

(Frequentazione nelle sale dell'Unione Europea 2007-2016 - provvisoria)

La crescita dell'affluenza è probabilmente guidata dalla buona performance dello studio americano e dai titoli nazionali selezionati

Sebbene sia troppo presto per analizzare le presenze europee per origine, sembra che il fatto che l'affluenza nei cinema dell'UE potrebbe non solo mantenere, ma anche superare il livello eccezionalmente forte del 2015 sia dovuto essenzialmente al buon andamento di un numero relativamente elevato di titoli di studio americani insieme con ottimi risultati per i film italiani, francesi, polacchi e cechi nei loro mercati nazionali. Contrariamente al 2015, quando Star Wars VII, Minions e Spectre spiccavano vendendo circa 38 milioni di biglietti ciascuno nell'UE, nessun film singolo sembra aver generato più di 30 milioni di biglietti nel 2016. I film di maggior successo in Europa includono titoli d'animazione quali Pets - Vita da animali, Alla ricerca di Dory, Il libro della giungla e Zootropolis nonché Animali fantastici e dove trovarli [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Rogue One: A Star Wars Story, Star Wars VII, Deadpool e Captain America: Civil War. Rispetto al 2015, le quote di mercato nazionali dei film europei sono aumentate in 11 e diminuite in 13 dei 24 mercati dell'UE per i quali erano disponibili i dati del 2016. La Francia è stata ancora una volta il mercato europeo con la più alta quota di mercato nazionale (35,3%), seguita da Repubblica Ceca (29,5%), Finlandia (28,9%) e Italia (28,7%). Guardando fuori dall'UE, la Turchia ha confermato la sua posizione di leader in termini di quote di mercato nazionale con film turchi che hanno registrato il 53,4% degli spettatori del 2016.

(Dati Chiave del Cinema nei Paesi Europei 2015 -2016 - provvisorio)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.