email print share on facebook share on twitter share on google+

Rapporto industria: Green Film Shooting

Green Film Shooting: Rendere sostenibile la post-produzione

di 

- In Francia, una piscina pubblica viene riscaldata dall’energia generata dai computer durante il processo di animazione 3D

Green Film Shooting: Rendere sostenibile la post-produzione

(© Stimergy)

Nell’era digitale, la produzione di effetti visivi (VFX), animazione 3D e videogiochi continua a crescere. Ma l’energia che i computer generano durante il processo di rendering non va del tutto perduta. Quando lo studio di animazione francese TeamTO stava producendo la serie d’animazione Plankton Invasion, questo ha monitorato e gestito il suo consumo energetico in maniera efficiente. 

La società francese con sede a Parigi Stimergy ha persino creato un modello aziendale per vendere l’energia a prezzi competitivi, sfruttando le sue potenti capacità di calcolo per il rendering 3D, gli VFX e i videogiochi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Abbiamo compreso che la post-produzione ha un ruolo chiave se si prende in considerazione l’impatto ambientale della produzione cinematografica o multimediale”, afferma Joanna Gallardo, Coordinatrice del consorzio francese Ecoprod, che fornisce all’industria cinematografica e televisiva consulenza in campo ecologico. “Ecoprod si è focalizzato per anni sulla produzione cinematografica, ma ci sono sempre più innovazioni eco-sostenibili in materia di post-produzione”. 

Con sede a Parigi e a Valence-sur-Rhône, TeamTO ha adottato un approccio alla produzione sostenibile sin dalla sua fondazione nel 2008, con l’utilizzo di buone pratiche come le rinnovabili, la gestione dei rifiuti e le attrezzature a basso consumo energetico. TeamTO ha sviluppato insieme a Ecoprod un misuratore delle emissioni per la produzione cinematografica. La serie d’animazione Plankton Invasion, che vede queste creature microscopiche invadere il mondo attraverso il surriscaldamento globale, è stata la prima produzione d’animazione a misurare la propria impronta di carbonio. 

“Una serie televisiva d’animazione richiede un rendering di più di 1.2 milioni di immagini. Ognuna di queste necessita almeno di un’ora per la resa tridimensionale e ogni immagine sarà sottoposta a questo processo almeno due volte”, afferma Jean-Baptiste Spieser, Direttore Tecnico di TeamTO. “Il computer è senz’altro di grande aiuto”. Tra le azioni sostenibili che TeamTO ha messo in atto nei suoi studi troviamo la ventilazione meccanica controllata a doppio flusso (VMC) per il raffreddamento e il riscaldamento dei locali. “Così ricicliamo l’80 % della nostra energia”. 

Usando l’energia generata da un insieme di computer connessi, Christophe Perron, CEO e Fondatore di Stimergy, sta anche riscaldando una piscina pubblica a Parigi. “Stiamo raffreddando a liquidi i nostri server utilizzando un liquido che non conduce elettricità. Tutta l’energia emessa dai computer è catturata dal liquido”, spiega Perron. Grazie agli scambiatori di energia, Stimergy può trasferire l’energia termica catturata dal liquido non conduttore e riscaldare una piscina o un edificio. “Se una società cinese o americana utilizzasse per un anno un sistema cluster simile a quello che noi adoperiamo per la piscina situata a Butte-aux-Cailles a Parigi, risparmieremmo 500 tonnellate di emissioni di carbonio”, afferma Perron. 

Stimergy offre capacità di elaborazione su misura per andare incontro alle diverse esigenze dei suoi clienti. Lo spazio sul server è utilizzato per l’immagazzinamento dei dati. “Abbiamo comunque offerte dedicate per l’animazione 3D, gli VFX e le società di produzione di videogiochi”. 

Spieser e Perron hanno presentato i loro servizi al Paris Images Digital Summit, in occasione del quale le soluzioni di post-produzione ecologiche sono state un argomento scottante. Organizzato dalla Ile-de-France Film Commission, il nuovo evento ha riunito artisti visivi ed esperti di VFX provenienti da tutto il mondo per discutere sulle ultime tendenze e innovazioni in materia di CGI, motion capture, 3D e tecnologie che rivoluzionano il cinema, la televisione e i media. “Offriamo consigli pratici per aiutare le società di post-produzione ad agire in maniera più sostenibile”, conclude il Coordinatore di Ecoprod Gallardo, “e le informiamo riguardo le nuove norme imposte dalla legge per la produzione delle apparecchiature”.

(Tradotto da Giulia Gugliotta)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.