email print share on facebook share on twitter share on google+

Rapporto industria: Green Film Shooting

Green Film Shooting: Spedizione ecosostenibile

di 

- La consegna digitale di pellicole cinematografiche riduce l’impatto ambientale del settore cinema

Green Film Shooting: Spedizione ecosostenibile

La sensibilizzazione della gestione delle risorse sta prendendo piede anche tra gli esercenti. Per motivarli ad adottare misure ecosostenibili nel campo dell’efficienza energetica, le rinnovabili, le concessioni e il riciclo, l’edizione 2016 del Green Film Shooting ha presentato il Green Cinema Label, che ha ricevuto riscontri positivi da parte delle industrie cinematografiche locali alla Berlinale e anche al Festival di Cannes e alla Mostra di Venezia.

Come nella produzione cinematografica, l’energia e i trasporti sono fattori chiave nella distribuzione cinematografica, che genera il maggior numero di emissioni di CO2 dannose per l’ambiente. Secondo uno studio della German Exhibitors Association, l’uso del proiettore digitale e del sistema di condizionamento hanno causato un aumento dei costi energetici dei cinema del 45% nel periodo 2011–2015. A meno che le sale cinematografiche non siano alimentate da fonti rinnovabili, la loro impronta di carbonio ne è direttamente interessata in maniera negativa.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La produzione cinematografica digitalizzata ha avuto come risultato una sovrapproduzione di film che ha portato all’apertura di cinema in tutto il mondo con in programma quindici/venti film a settimana. Dato che i cinema d’essai non riescono a proiettare tutti questi film, alcuni di questi finiscono per essere messi in programma soltanto una volta, il che ha aumentato vertiginosamente il numero di stampe di dischi rigidi che vengono trasportati. Soltanto in Germania, decine di migliaia di DCP (Digital Cinema Prints) vengono inviati in lungo e largo nel paese ogni settimana.

Un’alternativa è il trasporto di pellicole digitali tramite linee dati ad alta velocità. La società indipendente Gofilex, che fornisce più di 1.300 cinema in Europa e che collabora con i maggiori studi cinematografici e ha più di 100 distributori indipendenti, ha creato la sua rete terrestre. “In qualsiasi momento possiamo distribuire film dal nostro server appositamente configurato per Gofilex direttamente ai cinema”, afferma la società Gofilex, con sede a Darmstadt, a capo dell’Organized Digital Delivery (Gofilex ODDTM) per il mercato tedesco e austriaco. Grazie a questo sistema, nessun disco rigido deve essere prodotto, registrato o spedito, di conseguenza non c’è niente da restituire in seguito. Questo sistema basato sul server giova sia agli esercenti che ai distributori, come all’ambiente.

“Smettere di utilizzare i dischi rigidi ha un vantaggio sia ecologico che economico”, dice Kalle Somnitz, esercente di Filmkunstkinos di Düsseldorf. “La spedizione di dischi rigidi danneggia l’ambiente a causa del trasporto, mentre la consegna di pellicole digitali evita allo staff l’incombenza di spedire ai cinema un pacco a settimana”.

La spedizione di film tramite il server è un’intelligente alternativa ecologica, soprattutto se i centri dati adottano misure sostenibili e se i cinema vengono alimentati da fonti rinnovabili. “Questo sistema di spedizione fa risparmiare tempo e manodopera, poiché non deve essere spedito nessun pacco”, afferma Nino Otteni, Direttore Operativo del Forum Cinemas di Offenburg. “Spedire tramite linee dati ad alta velocità è veloce, flessibile, ecosostenibile e affidabile”.

In collaborazione con

 

(Tradotto da Giulia Gugliotta)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.