email print share on facebook share on twitter share on google+

L'INTERVALLO

di Leonardo di Costanzo

sinossi

Un ragazzo, una ragazza rinchiusi in un enorme edificio abbandonato, di un quartiere popolare. L’uno deve sorvegliare l’altra. Lei è la prigioniera, lui è obbligato dal capoclan di zona a fare da carceriere. Malgrado la giovane età, ambedue sono troppo cresciuti. Veronica si comporta da donna matura e spregiudicata, Salvatore da ometto che deve badare al lavoro e alla tranquillità. Così, di fronte alla violenza di quella reclusione, i due giovani hanno reazioni diverse: Veronica scalpita e si ribella; Salvatore è più remissivo e accomodante, non si sa se per paura o per realismo. Sono entrambi vittime ma è come se ognuno dia la colpa all’altro della propria reclusione. Con il passare delle ore, però, l’ostilità tra i due si trasforma in un’inevitabile intimità, fatta di scoperte e di confessioni reciproche. Tra le mura di quel luogo isolato e spaventoso, Veronica e Salvatore trovano il modo di riaccendere i sogni e le suggestioni di un’adolescenza messa troppo in fretta da parte. I due ragazzi vivono così un improvviso intervallo dalle loro esistenze precocemente adulte, tentati alla fine di trasformare quella fuga fantastica in una vera evasione prima che la banda venga a presentare a Veronica il proprio verdetto.

titolo internazionale: The Interval
titolo originale: L'intervallo
paese: Italia
rivenditore estero: RAI Com
anno: 2012
genere: fiction
regia: Leonardo di Costanzo
durata: 90'
data di uscita: IT 05/09/2012, FR 01/05/2012
sceneggiatura: Leonardo di Costanzo, Maurizio Braucci, Mariangela Barbanente
cast: Francesca Riso, Alessio Gallo, Carmine Paternoster, Salvatore Ruocco, Antonio Buil
produttore: Carlo Cresto-Dina
produzione: Tempesta, Amka Films, RAI Cinema, Zweites Deutsches Fernsehen (ZDF), ARTE Deutschland, RSI - Radiotelevisione Svizzera di Lingua Italiana, SRG SSR
supporto: Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per il cinema, Ufficio federale della cultura (DFI), Cineteca di Bologna, Film Commission Regione Campania, Teatro Mercadante Napoli
distributori: Istituto Luce Cinecittà, Bellissima Films