email print share on facebook share on twitter share on google+

Orsi Tóth

Shooting Star 2009 – Ungheria

di 

- Nata nel 1981, Orsi Tóth si è fatta notare recitando in Pleasant Days, Johanna e Delta di Kornél Mundruczó

Orsi Tóth

Nata nel 1981, Orsi Tóth si è diplomata al Theatre and Film Arts College di Budapest nel 2004. Durante il primo anno di corso, si è fatta notare recitando in Pleasant Days [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Kornél Mundruczó che le è valso il premio come migliore attrice non protagonista all'Hungarian Film Week 2002. Tre anni dopo, si è rivelata al Festival di Cannes nella sezione Un Certain con Johanna [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dello stesso regista, per tornare poi sulla Croisette l'anno scorso in competizione ufficiale come protagonista di Delta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Kornél Mundruczó
intervista: Orsi Tóth
scheda film
]
, sempre firmato da Mundruczó. Tóth è stata nominata migliore attrice anche all'Hungarian Film Week 2006 per My Singles di Gyula Nemes.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Cineuropa: Perché ha voluto diventare attrice? Quali sono stati i momenti più significativi della sua giovane carriera?
Orsi Tóth: Mi sono iscritta per curiosità al Theatre and Film Arts College di Budapest, subito dopo il liceo. E ho deciso di continuare... Quanto alla mia carriera, il festival di Cannes è stato sicuramente l'evento più importante, che ingloba però tutto ciò che c'è stato prima e il lavoro necessario per arrivarci.

Ha lavorato diverse volte con Kornél Mundruczó. Che cosa la lega a questo regista e come è cominciata la vostra collaborazione?
L'ho conosciuto nove anni fa durante il casting del suo film, Pleasant Days, per il quale ero stata preselezionata in foto. Dopo qualche test, sono stata scelta e da allora lavoro regolarmente con Kornél. Penso che la ragione per cui ci troviamo sulla stessa lunghezza d'onda è che non interferiamo mai l'uno nel lavoro dell'altra. Non cerchiamo di realizzarci attraverso l'altro e ciascuno di noi lascia l'altro libero di operare alla sua maniera. E ci siamo sempre fidati l'uno dell'altra, fin dall'inizio.

Che tipo di attrice è lei? Come prepara i suoi ruoli?
Non penso che ci si possa preparare più di tanto, se non un po' dal punto di vista fisico e mentale. Per il resto, è la solita storia: bisogna essere presenti al 100 %.

Quali sono i suoi progetti per il 2009 ?
Reciterò nel primo lungometraggio del regista olandese Ricky Rijneke. Il film si chiama The silent ones e la trama si svolgerà in un'atmosfera onirica, suggestiva e tesa.

Che cosa prova rispetto alla sua selezione tra le Shooting Stars?
Vedremo che cosa succederà a Berlino. Per ora, sono molto contenta e aspetto questo momento con ansia.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Leggi anche