email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Francia

Le quattro volte trionfa ad Annecy

di 

Le quattro volte trionfa ad Annecy

Il Gran Premio della 28ma edizione del festival Annecy Cinéma Italien è stato assegnato a Michelangelo Frammartino per Le quattro volte [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michelangelo Frammartino
intervista: Savina Neirotti
scheda film
]
, film presentato all'ultima Quinzaine des réalisateurs cannense, dove aveva conquistato il Label Europa Cinemas. La giuria, presieduta dall'attrice Anna Bonaiuto e che include tra gli altri il regista francese Pierre Salvadori, ha attribuito il suo Premio Speciale ad Ascanio Celestini per La pecora nera [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, titolo in concorso all'ultima Mostra di Venezia e uscito venerdì scorso nelle sale italiane.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il premio della migliore interpretazione femminile è stato attribuito ad Alexandra Pirici per la sua performance in Hai paura del buio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Massimo Coppola. Menzioni speciali sono andate a Pia Lanciotti per Alza la testa [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alessandro Angelini
scheda film
]
di Alessandro Angelini e a Carlotta Natoli per Diciotto anni dopo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Edoardo Leo, che ha anche ricevuto il Premio del Pubblico. Quanto agli attori, Luca Guastini ha vinto per la sua prestazione in Exit, una storia personale di Max Amato. Infine, anche la giuria CICAE (Confederazione Internazionale dei Cinema d'Essai) ha premiato Le quattro volte di Michelangelo Frammartino.

Il tradizionale Premio Sergio Leone è stato assegnato quest'anno a Stefano Incerti, il cui primo lungometraggio Gorbaciof [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stefano Incerti
scheda film
]
, ammirato a Venezia, uscirà il 15 ottobre in Italia. Infine, nella categoria Documentari, il Gran Premio è andato a Piombo fuso di Stefano Savona, con un premio speciale ex aequo attribuito a Ragazze... la vita trema di Paola Sangiovanni e a La vita al tempo della morte [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Andrea Caccia.

Vetrina del cinema italiano in Francia, al festival di Annecy sono state proiettate fuori concorso anche diverse anteprime, tra cui La nostra vita [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Daniele Luchetti (che è valso a Elio Germano il premio del miglior attore all'ultimo festival di Cannes e che Ad Vitam distribuirà in Francia nel mese d'aprile 2011) e il film in concorso a Venezia La passione [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Carlo Mazzacurati.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.