email print share on facebook share on twitter share on google+

INDUSTRIA Francia

Nuove speranze per i Sofica

di 

Dopo le tensioni suscitate agli inizi di dicembre dall’annuncio della sospensione dell’attività di numerose società di finanziamento dell’industria cinematografica e degli audiovisivi, la pubblicazione della lista dei Sofica, approvati quest’anno dalla direzione Generale delle Imposte, è una eccellente sorpresa.
Fissato abitualmente a 46 milioni di euro all’anno, l’ammontare dei fondi per il 2002 si eleverebbe questa volta a 48.23 milioni di euro, grazie ai nuovi investitori che, stimolati dal sistema di defiscalizzazione, hanno portato ad un finanziamento totale di oltre 60 film nel 2001.
Dei sette Sofica autorizzati, tre fanno il loro debutto: Charentes Image, della regione Poitou-Charentes che investirà 7 milioni di euro nel secondo trimestre 2003 in lungometraggi per la televisione e per il grande schermo; Millifin fondata dalla società specializzata in animazione, Millimage, con 7 milioni di euro; e infine Uniétoile creata dalla Banca SanPaolo con l’aiuto dei produttori Thierry Wong e Pierre Forette, che destinerà 5 milioni di euro a progetti cinematografici.
Gli altri quattro Sofica sono invece ben noti: Cofimages che partecipa per la 15ma volta con un fondo di 9.15 milioni di euro; Sogécinéma con 6 milioni destinati alle produzioni cinematografiche; Natexis Banque Populaire Images con un investimento di 8 milioni di euro e Valor 6, con 6.8 milioni di euro per gli audiovisivi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.