email print share on facebook share on twitter share on google+

PRODUZIONE Francia

The Lady: la vita di Aung San Suu Kyi per Besson

di 

Il segreto delle riprese del 13mo lungometraggio di finzione di Luc Besson, The Lady, è stato svelato ieri da fonti thailandesi. Il soggetto del film sarà la vita della birmana Aung San Suu Kyi, premio Nobel della pace nel 1991 e simbolo della resistenza democratica alla dittatura militare imperante nel suo paese dal 1988.

Liberata di recente dopo una prigionia di oltre 15 anni, Aung San Suu Kyi sarà interpretata dall'attrice malese Michelle Yeoh (La tigre e il dragone, Babylon A.D. [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Far North [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
). Ricordiamo che anche John Boorman aveva trattato il tema della lotta per la democrazia in Birmania in Rangoon (1995).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

The Lady arriva al momento giusto per EuropaCorp. Gli ultimi conti semestrali (da marzo a settembre 2010) del gruppo hanno rivelato un fatturato di 57,2 M€, in crescita del 21,4%, ma anche una perdita di 3,3 M€ per la mancanza di film di respiro internazionale (nonostante le ottime vendite nel mondo di Adèle e l'enigma del faraone [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
).

Oltre al film su Aung San Suu Kyi, EuropaCorp ha in produzione altri due titoli internazionali: Colombiana di Olivier Megaton (su sceneggiatura di Luc Besson, con protagonista Zoe Saldana) e il lungometraggio di fantascienza Lock out del duo irlandese James Mather - Stephen St. Leger (con Guy Pierce e Maggie Grace). Il gruppo lavora inoltre a due film d'animazione in 3D: Un Monstre à Paris di Bibo Bergeron e La Mécanique du Cœur di Mathias Malzieu e Stéphane Berla.

Da segnalare, infine, che tre titoli distribuiti da EuropaCorp stanno sbancando i botteghini: Les petits mouchoirs [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Guillaume Canet (5,09 milioni di entrate) e le due produzioni della casa Arthur e la guerra dei due mondi [+leggi anche:
trailer
making of
intervista: Luc Besson
scheda film
]
di Luc Besson (3,04 milioni di spettatori) e L’homme qui voulait vivre sa vie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eric Lartigau (1,12 milioni di entrate).

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.