email print share on facebook share on twitter share on google+

CANNES 2011 Fuori concorso / Francia

Grande attesa per La conquête e il candidato Sarkozy

di 

Grande attesa per La conquête e il candidato Sarkozy

Accompagnati da una vera e propria tempesta mediatica, due insoliti film francesi saranno proiettati fuori concorso al 64mo Festival di Cannes (dall'11 al 22 maggio 2011), completando il panorama dei titoli diretti da cineasti francesi in selezione ufficiale (leggi l’articolo e la news).

Racconto della campagna elettorale di Nicolas Sarkozy per le elezioni presidenziali del 2007, sotto forma di un film di finzione centrato sull'ambizione, il sacrificio e la paranoia, La conquête [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(The Conquest) di Xavier Durringer è interpretato da Denis Podalydès, Florence Pernel, Bernard Lecoq, Hippolyte Girardot e Samuel Labarthe, rispettivamente nei ruoli di Nicolas e Cécilia Sarkozy, di Jacques Chirac, dell'attuale ministro dell'Interno Claude Guéant e di Dominique de Villepin. Prodotto da Nicolas ed Eric Altmayer per Mandarin Cinéma, il film dal budget di 6,42 M€ è stato pre-acquistato da Canal + e CinéCinéma. Sarà lanciato nelle sale il 18 maggio (giorno della sua proiezione a Cannes) da Gaumont, che guida anche le vendite internazionali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Un film muto, in bianco e nero, ambientato nella Hollywood tra il 1927 e il 1931: è questa la nuova sfida del duo Michel Hazanavicius - Jean Dujardin, regista e protagonista di The Artist [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michel Hazanavicius
scheda film
]
(articolo), dopo le fortunate commedie OSS 117: Le Caire, nid d’espions [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e OSS 117: Rio ne répond plus [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Nel cast, anche Bérénice Béjo, John Goodman, James Cromwell e Penelope Ann Miller. Prodotto da La Petite Reine e ARP Sélection (che si occuperà della distribuzione nelle sale francesi) per un budget di 13,47 M€, il film è coprodotto da Studio 37 e France 3 Cinéma, e pre-acquistato da Canal + Ciné Cinéma. Le vendite internazionali sono gestite da Wild Bunch.

Si segnalano infine, tra le proiezioni speciali cannensi, i documentari Le maître des forges et de l’enfer del cambogiano Rithy Panh (CDP - Catherine Dussart Productions), Tous au Larzac di Christian Rouaud (budget 910 000 € - produzione Elzevir Films con Arte France Cinéma, l’anticipo sugli incassi del Centre National du Cinéma et de l’image animée (CNC) e della regione Ile-de-France) e Michel Petrucciani dell'inglese Michael Radford (budget 1,45 M€ - produzione Les Films d'Ici con Germania e Italia, coproduzione Arte France Cinéma, vendite Wild Bunch).

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.