email print share on facebook share on twitter share on google+

BOX-OFFICE Belgio

2010, anno record di frequentazione per il cinema fiammingo

di 

2010, anno record di frequentazione per il cinema fiammingo

La presentazione del bilancio annuale del Vlaams Audiovisueel Fonds è stata l'occasione, per l'istituzione fiamminga, per festeggiare gli ottimi risultati del cinema fiammingo in Belgio nell'anno passato. Il cinema fiammingo ha infatti attirato oltre due milioni di persone (esattamente 2 099 472): un nuovo record di frequentazione. L'ultimo in ordine di tempo risale al 2008, anno eccezionale in cui il grandioso risultato di Loft [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
ha ampiamente contribuito a un box-office di circa 1 970 000 spettatori. Il cinema fiammingo ha quindi raggiunto una quota di mercato del 10,25% in Belgio nel 2010, e il 20% di quota di mercato nelle Fiandre.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Se il 2010 non ha avuto un film da record come Loft, all'origine di questo successo c'è la somma di buoni risultati. Numero uno al box-office fiammingo, Zot van A di Jan Verheyen (foto) ha attirato 420 000 spettatori, seguito da Le avventure di Sammy - Il passaggio segreto [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ben Stassen, film d’animazione in 3D, Frits & Freddy di Guy Goossens, Bo di Hans Herbots e Mega Mindy and the Black Crystal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Matthias Timmermans, un franchise per ragazzi targato Studio 100.

Il 2011 comincia sotto buoni auspici, grazie al successo di Bullhead [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bart Van Langendonck
intervista: Michaël R. Roskam
scheda film
]
(che potrebbe raggiungere le 450 000 entrate) e alle prossime uscite di Swooni di Kaat Beels, Hasta la vista di Geoffrey Enthoven, Quixote’s Island di Didier Volckaert, Code 37 di Jakob Verbruggen, Het varken van Madonna di Frank Van Passel, Mixed Kebab di Guy Lee Thys e Groenten uit Balen di Frank Van Mechelen.

Il VAF, creato nel 2002, ha per missione quella di sostenere la produzione e la promozione del cinema fiammingo in Belgio e all'estero. E' dotato di 16,5 milioni di euro annuali, di cui 13,5 sono riservati alla produzione. Sostiene una dozzina di lungometraggi all'anno in produzione, e attribuisce anche aiuti alla scrittura, allo sviluppo e alla promozione.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.