email print share on facebook share on twitter share on google+

USCITE Francia

Voir la mer: un ménage à trois per Patrice Leconte

di 

Voir la mer: un ménage à trois per Patrice Leconte

Consenso unanime della critica per il 26mo lungometraggio di Patrice Leconte, Voir la mer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, lanciato oggi nelle sale da Océan Films in 75 copie. Road movie con protagonisti due giovani fratelli che attraversano la Francia in estate e incontrano una ragazza con la quale formano un armonioso ménage à trois, il film è interpretato da Pauline Lefevre, Clément Sibony e Nicolas Giraud.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

"Avevo voglia di tornare a cose che mi assomiglino, che siano più personali rispetto agli ultimi film che ho fatto. Voglia anche di tornare a un cinema più libero, più spensierato, con una piccola squadra, per strada", spiega Patrice Leconte. "Mi piaceva molto l'idea di raccontare una storia sentimentale impossibile nella vita vera e che il cinema rende possibile. Desideravo che questo film fosse per lo spettatore una parentesi incantata, come una specie di oasi nella sua vita quotidiana". E la regia rispecchia questo spirito: "Bisognava assolutamente che a questa leggerezza di tono, del progetto corrispondesse una leggerezza di fabbricazione. Il desiderio di fare un film 'on the road' implica per forza un certo stile. Abbiamo girato in cinque settimane, eravamo in quattordici, stavamo tutti in due minibus".

Prodotto da Charles Gassot per Produire à Paris, Voir la mer ha beneficiato di un budget di 3,6 M€, che include una coproduzione di France 2 Cinéma, e i pre-acquisti di Canal+ e CinéCinéma. Il film è venduto all'estero da StudioCanal.

Si segnalano, tra le altre 11 novità di questo mercoledì, la coproduzione franco-belga Où va la nuit [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Martin Provost con l'eccellente Yolande Moreau (articolo - Diaphana in 128 copie), il sorprendente HH, Hitler à Hollywood [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del belga Frédéric Sojcher (articolo e intervista video) - Eurozoom in 21 copie), La solitudine dei numeri primi [+leggi anche:
trailer
intervista: Luca Marinelli
scheda film
]
di Saverio Costanzo (coproduzione italo-tedesco-francese in concorso a Venezia - articolo - Le Pacte in 51 copie ) e la coproduzione americano-britannica The Eagle di Kevin McDonald (Metropolitan Filmexport).

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.