email print share on facebook share on twitter share on google+

PRODUZIONE Italia

Dal palco di Zelig al grande schermo: è la volta di Jonny Groove

di 

Dopo il clamoroso successo di Checco Zalone e del suo Che bella giornata [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(oltre 43M € di incasso), debutta sul grande schermo un altro comico del fortunato programma tv di cabaret Zelig: Giovanni Vernia, alias Jonny Groove, il discotecaro un po' scemo che grazie al tormentone "Essiamonoi" è diventato uno dei personaggi più amati dal pubblico.

Cominciano oggi in Liguria, a Varigotti (Savona) le riprese del film Ti stimo fratello co-diretto da Vernia insieme all'autore umoristico Paolo Uzzi, e prodotto da Maurizio Totti e Alessandro Usai per Colorado Film, da Roberto Bosatra per Bananas e da Warner Bros. Pictures Italia, che lo coproduce e lo distribuirà l'anno prossimo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La storia, scritta da Francesco Cenni, Michele Pellegrini, Paolo Uzzi e Giovanni Vernia, è quella di due fratelli gemelli diversissimi, Jonny e Giovanni, interpretati entrambi da Vernia. Giovanni è un ingegnere elettronico che vive a Milano ed è fidanzato con la figlia del capo dell'agenzia pubblicitaria per cui lavora; Jonny è esperto di house music e non fa altro che passare le notti in discoteca.

Per volere del padre, Jonny raggiunge a sorpresa il fratello a Milano dove dovrà sostenere l'esame per entrare nella Guardia di finanza. Ma lì scopre il Gilez, mitico locale dove diventa subito una star della notte e dove si innamora di Alice, giovane cameriera per la quale anche Giovanni ha un debole. Jonny sembra arrivato per sconvolgere la vita del fratello, ma alla fine gliela cambierà in meglio.

Tra gli altri interpreti di Ti stimo fratello ci sono Maurizio Micheli, Susy Laude, Stella Egitto, Carmela Vincenti e Bebo Storti, con una partecipazione di Diego Abatantuono. Le riprese dureranno sette settimane: dopo la prima tra la Liguria e Milano, le altre sei si svolgeranno a Roma.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.