email print share on facebook share on twitter share on google+

BOX OFFICE Romania

Un 2011 difficile per il cinema di casa

di 

Un 2011 difficile per il cinema di casa

Le cifre pubblicate dai distributori locali mostrano che il cinema rumeno ha registrato nel 2011 un calo (in termini di spettatori) rispetto al 2010. If I Want to Whistle, I Whistle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Florin Serban aveva portato nelle sale oltre 55.000 spettatori nel 2010, mentre l’hit domestico 2011, la commedia di MediaPro Pictures The Godmother, ha dominato le classifiche con soli 26.000 spettatori. Il film, diretto da Virgil Nicolaescu e Jesus del Cerro è al 78° posto nelle classifiche generali dell’anno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il secondo successo annuale è stato The Bear, commedia prodotta da Libra Film e diretta da Dan Chisu — con 14.800 spettatori. Anche Loverboy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Catalin Mitulescu, presentato a Cannes 2011, non ha impressionato il pubblico, nonostante l’intensa promozione: solo 12.000 spettatori, molti meno di quanti previsti dalla casa di produzione Strada Films. Anche la prima commedia romantica rumena degli ultimo 20 anni, Hello! How Are You? [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alexandru |Maftei
scheda film
]
, salutata dalla stampa come potenziale hit dei botteghini, ha concluso la sua vita di sala con meno di 10.000 spettatori.

Calorosamente accolte e addirittura premiate a festival importanti, le produzioni con le migliori recensioni dell’anno hanno raccolto meno di 5.000 spettatori: Best Intentions [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di HiFilm (4.600), e Outbound [+leggi anche:
trailer
intervista: Ana Ularu
scheda film
]
di Saga Film (4.360) e Aurora [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Clara Voda
scheda film
]
di Mandragora Movies (4.100), sono stati quasi ignorati dal pubblico locale, mentre il documentario di Anca Damian, molto apprezzato dalla critica, Crulic — The Path to Beyond [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Anca Damian
scheda film
]
, ha ottenuto soltanto 1.300 spettatori.

I rumeni hanno preferito soprattutto blockbuster hollywoodiani come Pirati dei Caraibi — Oltre i confini del mare (346.000 spettatori), commedie grossolane come The Hangover 2 (202.000) o fantasy popolari come Twilight Saga: Breaking Dawn — Parte 1 (195.000 spettatori in tre sole settimane). Midnight in Paris [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Woody Allen e One Day di Lone Scherfig sono tra i film europei più visti con oltre 30.000 spettatori.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.