email print share on facebook share on twitter share on google+

Alabama Monroe - Una storia d'amore

di 

- Un melodramma lacerante adattato da una pièce teatrale. Premio del Pubblico e Label Europa Cinemas al Panorama della Berlinale 2013.

Alabama Monroe - Una storia d'amore

Il regista fiammingo Félix Van Groeningen torna sugli schermi belgi con un melodramma lacerante, Alabama Monroe - Una storia d'amore [+leggi anche:
trailer
intervista: Felix van Groeningen
intervista: Felix Van Groeningen
intervista: Felix Van Groeningen
festival scope
scheda film
]
(The Broken Circle Breakdown). L'uno il contrario dell'altra, Elise e Didier si innamorano follemente. Si sposano, hanno un bambino e vivono felici, in armonia. Armonia degli opposti, lui suona il banjo, lei ha un salone di tatuaggi; lui è ateo ma ha la testa fra le nuvole, lei porta la sua croce ma ha i piedi per terra. Fino a quando la malattia della piccola Maybelle non viene a sconvolgere questa bella armonia. Ciascuno dovrà lottare con le proprie armi, la fede per l'una, la musica per l'altro. Come in una sorta di sequel di La guerra è dichiarata [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Valérie Donzelli (troviamo Elise e Didier non durante, ma dopo la dura prova), il destino infausto del frutto del loro amore farà vacillare l'equilibrio fragile della coppia. Ma mentre quella era una commedia brillantemente drammatica, questo film rispecchia pienamente la sua natura melodrammatica. La forza con cui i due attori principali incarnano i loro personaggi contribuisce ad accrescere l'emozione. Verle Baetens (rivelatasi con le serie di successo Sara e Code 37) è notevole, mentre Johan Heldenbergh infonde con precisione la forza del suo vissuto in questa storia ispirata alla propria vita, che ha dapprima adattato con successo per il teatro, e poi per il cinema.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dietro la macchina da presa ritroviamo Felix Van Groeningen, sul quale il cinema fiammingo fa affidamento per conquistare sia cinefili che grande pubblico, cosa che era riuscito a fare col suo film precedente La Merditude des Choses [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Felix van Groeningen
scheda film
]
, sorprendente rivelazione a Cannes e successo di pubblico alla sua uscita belga.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.