email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Polonia

T-Mobile Era New Horizons: Wroclaw, capitale del cinema per 11 giorni

di 

- 352 film, di cui 196 lungometraggi, sono in programma al più importante festival internazionale del cinema che si svolge in Polonia, al via da oggi

T-Mobile Era New Horizons: Wroclaw, capitale del cinema per 11 giorni

Comincia oggi a Wroclaw la 13ma edizione del festival T-Mobile Era New Horizons, la più importante manifestazione cinematografica internazionale che si svolge in Polonia. Fino al 28 luglio l'evento proporrà 352 film, di cui 196 lungometraggi inediti in Polonia, e tra i tre film d'apertura si distingue la Palma d'oro cannense La vie d’Adèle [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Abdellatif Kechiche
scheda film
]
di Abdellatif Kechiche.

La competizione ufficiale include Stranger by the Lake [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alain Guiraudie
scheda film
]
del francese Alain Guiraudie, Foudre della sua connazionale Manuela Morgaine (articolo), Silent Ones [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'olandese Ricky Rijneke (intervista), la coproduzione franco-britannica Leviathan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lucien Castaing-Taylor e Véréna Paravel, il film argentino-franco-olandese Leones [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jazmín López e la produzione polacca Floating Skyscrapers [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tomasz Wasilewski
scheda film
]
di Tomasz Wasilewski (leggi la recensione).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel menù della sezione competitiva dei film sull'arte si distinguono la produzione austriaca Elektro Moskva del duo Dominik Spritzendorfer - Elena Tikhonova, il film tedesco Peaches Does Herself [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
diretto e interpretato dalla rocker, femminista e adepta delle performance Peaches, e ancora Marionetista della polacca Wiktoria Szymanska, dedicato al lavoro di Michael Meschke.

Da notare, tra gli eventi speciali, i 15 episodi di The Story of Film dell'irlandese Mark Cousins, che presenterà di persona a Wroclaw anche la sua produzione più recente: What Is This Film Called Love? Da seguire, inoltre, un Focus sul neo-barocco francese con titoli di Leos Carax, Jean-Jacques Beineix e Luc Besson, ma anche le retrospettive delle opere degli sperimentatori polacchi e tedeschi Walerian Borowczyk e Hans Jürgen Syberberg. 

Il cinema nazionale sarà messo in risalto dai Polish Days (dal 24 al 26 luglio) che presenteranno Papusza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Joanna Kos Krauze
scheda film
]
 di Joanna e Krzysztof Krauze (leggi la recensione), Six Degrees di Bartosz Dombrowski e film work in progress come The Red Spider di Marcin KoszalkaJack Strong di Wladyslaw Pasikowski e Performer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Lukasz Ronduda e Maciej Sobieszczanski. Saranno presenti all'appuntamento dei Polish Days venditori internazionali (Memento, Hanway, Wide Management, LevelK, Intramovies, ecc.), distributori (Wild Bunch, Artificial Eye, Urban Distribution, Gutek Film, Mañana, Epicentre, ecc.), televisioni (TVP, Polsat) e selezionatori dei festival di Cannes, Berlino, Busan, Rotterdam, Tribeca, Karlovy Vary, Edimburgo, Cottbus e Göteborg.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.