email print share on facebook share on twitter share on google+

CANNES 2014 Semaine de la Critique

Grand Prix per The Tribe alla Semaine de la Critique

di 

- CANNES 2014: Trionfo alla Semaine de la Critique per l'opera prima dell'ucraino Myroslav Slaboshpytskiy che si aggiudica anche il Premio Rivelazione

Grand Prix per The Tribe alla Semaine de la Critique
The Tribe di Myroslav Slaboshpytskiy

Presieduta dalla regista britannica Andrea Arnold, la giuria della 53ma Semaine de la Critique del 67mo Festival di Cannes ha attribuito il Grand Prix 2014 a The Tribe dell'ucraino Myroslav Slaboshpytskiy, un film girato interamente nel linguaggio dei segni per una storia d'amore e di odio, con protagonisti un clan mafioso e un uomo che fa di tutto per salvare la donna che ama.  

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film si è anche aggiudicato il Premio Rivelazione, la cui giuria era presieduta dalla regista francese Rebecca Zlotowski. Una bella doppietta (dotata di un aiuto alla diffusione offerto dalla Fondazione Gan) che giova al venditore internazionale di The Tribe: la società francese Alpha Violet.

Il premio SACD ha ricompensato il lungometraggio Hope [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Boris Lojkine
scheda film
]
 del francese Boris Lojkine (leggi la recensione). Infine, tra i cortometraggi, il premio Découverte è andato alla produzione italo-francese A Ciambra (Young Lions of Gipsy) di Jonas Carpignagno, mentre il britannico Crocodile di Gaëlle Denis si è aggiudicato il Premio Canal+.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.