email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Ungheria / Canada

Prima mondiale per Mirage a Toronto

di 

- Il “western moderno” di Szabolcs Hajdu sarà proposto venerdì nella sezione Contemporary World Cinema

Prima mondiale per Mirage a Toronto
Mirage di Szabolcs Hajdu

Dopo la notevole popolarità raccolta in Quinzaine des Réalizateurs a Cannes nel 2006 con White Palms [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Szabolcs Hajdu
scheda film
]
e al Forum della Berlinale 2010 con Bibliothèque Pascal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Szabolcs Hajdu - regista
intervista: Szabolcs Hajdu
scheda film
]
, domani il filmmaker ungherese Szabolcs Hajdu presenterà il suo quinto film, Mirage (leggi l’articolo), in prima mondiale nella sezione Contemporary World Cinemaal 39° Toronto International Film Festival. Il cast include l’attore ivoriano Isaach de Bankolé e i rumeni Razvan Vasilescu e Orsolya Török-Illyé, e narra le disavventure di un africano in lotta contro la schiavitù nella profonda campagna ungherese. Il film unisce lo spirito del western con un’atmosfera onirica e venata di mistero fino allo scoppiare della violenza, dando una prospettiva originale ai temi del razzismo, lo sfruttamento, l’uguaglianza e la dittatura. Secondo i selezionatori di Toronto, il film è un ibrido, con aspetti che ricordano le opere degli anni ’60 di Miklos Jancso, in particolare il ritratto di movimenti umani nei vasti paesaggi, come le terre riarse di Mirage.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Prodotto da Andrea Taschler per Mirage Film Studio e Gabor Kovacs per FilmPartners, Mirage è una co-produzione tra la slovacca MPhfilms, Starksales INC, M&M Film, Sparks Camera and Lighting, e TV2. L’Hungarian National Film Fund cura le vendite.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.