email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Grecia

’71, dramma sui disordini di Belfast, trionfa ad Atene

di 

- Il film della Berlinale di Yann Demange ha conquistato il Golden Athena e Luton di Michalis Konstantatos il Premio al Miglior Debutto Greco

’71, dramma sui disordini di Belfast, trionfa ad Atene
’71 di Yann Demange

L’acuto senso dell’epoca di Yann Demange e la sua capacità di trasportare lo spettatore nell’azione dei Troubles di Belfast del 1971 hanno fatto vincere al regista franco-algerino il riconoscimento principale dell’Athens International Film Festival nel gala finale di sabato sera, dove il suo dramma inglese ’71 [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Yann Demange
scheda film
]
ha portato a casa il Golden Athena.

Il danese When Animals Dream [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jonas Alexander Arnby
scheda film
]
, in Semaine de la Critique a Cannes, ha regalato a Jonas Alexander Arnby il Premio al Miglior Regista, mentre la giuria del festival ha assegnato il Premio alla Miglior Sceneggiatura a Eskil Vogt per Blind [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Eskil Vogt
intervista: Eskil Vogt
scheda film
]
. Per il norvegese Vogt, anche regista del film, è la seconda vittoria dopo la statuetta per la sceneggiatura al Sundance, dove il lungometraggio aveva debuttato.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Premio del Pubblico è andato al dramma brasiliano The Way He Looks diDaniel Ribeiro, premiato anche dalla giuria FIPRESCI della sezione Panorama di Berlino come Miglior Film all’inizio dell’anno. Nel frattempo, il documentario vincitore del Sundance 20,000 Days on Earth [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che celebra la vita e l’opera di Nick Cave, ha portato ai registi Iain Forsyth e Jane Pollard i riconoscimenti principali del programma Music & Film, mentre Pulp: A Film About Life, Death and Supermarkets [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Florian Habicht ha ottenuto la Menzione d’Onore.

Il festival ha celebrato anche la produzione greca assegnando i suoi premi agli esordienti, per i quali concorrevano tutti i film proiettati negli ultimi 12 mesi. Luton [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
di Michalis Konstantatos ha portato a casa il Premio al Miglior Debutto, e le attrici di Little England [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
Pinelopi Tsilika e Sophia Kokkali quello alla Migliore Nuova Attrice ex-aequo. Il Premio al Miglior Nuovo Attore è andato a Haris Fragoulis per The Sentimentalists di Nicholas Triandafyllidis. In ultimo, II di Efthimis Kosemund Sanidis, proiettato a Locarno, ha vinto nella sezione cortometraggi.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.