email print share on facebook share on twitter share on google+

PRODUZIONE Svizzera

The Song of Scorpions, produzione svizzero-francese, annuncia il suo cast

di 

- Il regista e scrittore di origini indiane, di base a Ginevra, Anup Singh prepara il suo terzo lungometraggio

The Song of Scorpions, produzione svizzero-francese, annuncia il suo cast
L'attrice Golshifteh Farahani

Il regista e scrittore di origini indiane, di base a Ginevra, Anup Singh prepara il suo terzo lungometraggio, la produzione svizzero-francese The Song of Scorpions [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Una storia d’amore contorta e un sentimento di vendetta impregnano il film che verrà girato nel misterioso deserto di Thar, nello stato indiano del Rajasthan. La post-produzione sarà completata in Europa fra la fine del 2016 e l’inizio del 2017.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sono state rese note le prime informazioni sul cast che comprenderà la famosa attrice franco-iraniana Golshifteh Farahani (nominata ai César nel 2014 per Come pietra paziente [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Atiq Rahimi) nel ruolo principale accompagnata da Irrfan Khan che collaborerà per la seconda volta con Anup. Troveremo anche la mitica attrice indiana Waheeda Rehman nel ruolo della madre di Golshifteh e i giovani talenti Shashank Arora e Tillotama Shome.

The Song of Scorpions è una coproduzione europea (Feather Light Films, Svizzera, e KNM Prod, Francia) prodotta da Saskia Vischer, Shahaf Peled, Michel Merkt e Thierry Lenouvel con il supporto dell’Ufficio federale della cultura OFC, il fondo regionale Cinéforum e il CNC Aiuto ai cinema del mondo.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.