email print share on facebook share on twitter share on google+

BERLINO 2016 Ungheria

Bence Fliegauf al Forum con Lily Lane

di 

- Il nuovo lungometraggio del cineasta ungherese è venduto da Films Boutique all'EFM, dove l’Hungarian National Film Fund negozierà per sei titoli

Bence Fliegauf al Forum con Lily Lane
Lily Lane di Bence Fliegauf

Gran Premio della Giuria a Berlino nel 2012 con Just The Wind [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bence Fliegauf
scheda film
]
, Bence Fliegauf torna nella capitale tedesca per la 66ma edizione del Festival di Berlino (dall’11 al 21 febbraio 2016)con il suo sesto lungometraggio Lily Lane [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(leggi l'articolo), che farà la sua anteprima mondiale nella sezione Forum, dove il cineasta si è fatto conoscere nel 2003 con la sua opera prima, Forest. Si ricorda, che il regista ha firmato anche il pluripremiato Dealer nel 2004, lo sperimentale Milky Way (Pardo d’oro a Locarno nel 2007 nella sezione Cineasti del presente) e il film in inglese Womb [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(in competizione a Locarno nel 2010). Prodotto da Erno Mesterházy e Mónika Mécs per Fraktal Film, Lily Lane sarà venduto all'European Film Market dalla società tedesca Films Boutique.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

All'EFM, il cinema ungherese sarà rappresentato anche dalla divisione vendite internazionali dell’Hungarian National Film Fund, che presenta una line-up di sei titoli. Tra questi si distingue Mom and Other Loonies in the Family [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ibolya Fekete (articolo – coprodotto da Germania e Bulgaria) e Weekend di Áron Mátyássy (articolo). Sono presenti anche Home Guards [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Krisztina Goda (che aveva sbancato al botteghino con Just Sex and Nothing Else [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e Children of Glory [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e tre opere prime con My Day Your Night [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Gábor Móray - András Dési e due film che avevano già sedotto numerosi festival internazionali: The Wednesday Child [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lili Horváth
scheda film
]
di Lili Horváth (premiato come miglior film nella sezione East of the West a Karlovy Vary, premiato a Cottbus, vincitore a Trieste, ecc.) e Liza: the Fox-Fairy [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Karoly Ujj Mészáros
scheda film
]
di Károly Ujj Mészáros (vincitore a Fantasporto, premio Cineuropa al festival del Cinema City di Novi Sad, fra gli altri).

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.