email print share on facebook share on twitter share on google+

CANNES 2017 Selezione Ufficiale / Un Certain Regard

Maestri e giovani talenti al Certain Regard

di 

- Cantet, Amalric, Serraille, Zambrano, Castellitto, Grisebach, Komandarev, Kristóf e Balagov rappresenteranno l'Europa al Certain Regard

Maestri e giovani talenti al Certain Regard
L'Atelier di Laurent Cantet

Annunciato oggi a Parigi insieme a tutta la Selezione Ufficiale (leggi l'articolo) del 70° Festival di Cannes (dal 17 al 28 maggio), il programma Un Certain Regard, che si aprirà con Barbara [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 del francese Mathieu Amalric, conta 16 lungometraggi, un totale che dovrebbe aumentare leggermente nei giorni a venire. E al momento, i cineasti europei rappresentano più della metà dei film in corsa, per una selezione che bilancia armoniosamente autori affermati nel panorama mondiale e una giovane generazione, in particolare di donne.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra i registi affermati, oltre Amalric (già premiato in concorso sulla Croisette) brillano il suo connazionale Laurent Cantet (Palma d'Oro nel 2008) e due cineasti già passati per lo stadio superiore di Cannes: il giapponese Kiyoshi Kurosawa e il messicano Michel Franco. Un altro nome ben noto è quello dell’italiano Sergio Castellitto.

Gli altri sei film in corsa diretti da europei segnano una netta volontà di rinnovamento e includono tre registe: la francese Léonor Serraille e l’italiana Annarita Zambrano che presenteranno le loro opere prime, e la tedesca Valeska Grisebach (rivelatasi a Toronto nel 2001 con Be My Star prima di passare per la competizione berlinese nel 2006 con Désir(s) [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, prodotto dalla sua connazionale Maren Ade). Le accompagnano lo slovacco György Kristóf col suo primo lungo, il bulgaro Stephan Komandarev (molto apprezzato per i suoi primi due lungometraggi, The World is Big and Salvation Lurks Around the Corner [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 e The Judgement [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stephan Komandarev
scheda film
]
) e il russo Kantemir Balagov che anche sbarcherà sulla Croisette col suo primo lungometraggio.

Si segnala infine che il Certain Regard offrirà la sua vetrina a due titoli venuti dal Nord Africa (firmati dalla tunisina Kaouther Ben Hania Attia e dall’algerino Karim Moussaoui), a un film argentino, uno iraniano e uno americano.

I titoli della Selezione Un Certain Regard del 70° Festival di Cannes (leggi la news del 27 aprile con la selezione completata):

Barbara [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Mathieu Amalric (film d’apertura) (Francia)
The Desert Bride (La novia del desierto) - Cecilia Atan & Valeria Pivato (Argentina)
Closeness [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Kantemir Balagov (Russia)
La Belle et la meute [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Kaouther Ben Hania
scheda film
]
 - Kaouther Ben Hania (Tunisia/Francia/Svezia/Norvegia/Libano/Svizzera)
L'Atelier [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Laurent Cantet
scheda film
]
 - Laurent Cantet (Francia)
Fortunata [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sergio Castellitto
scheda film
]
 - Sergio Castellitto (Italia)
Las hijas de Abril - Michel Franco (México)
Western [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jonas Dornbach
intervista: Valeska Grisebach
intervista: Valeska Grisebach
scheda film
]
 - Valeska Grisebach (Germania/Bulgaria/Austria)
Directions [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stephan Komandarev
scheda film
]
 - Stephan Komandarev (Bulgaria/Germania/Macedonia)
Out [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: György Kristóf
scheda film
]
 - Gyorgy Kristof (Slovacchia/Lettonia/Repubblica Ceca/Ungheria/Francia)
Before We Vanish (Sanpo suru shinryakusha) - Kiyoshi Kurosawa (Giappone)
En attendant les hirondelles [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Karim Moussaoui
scheda film
]
 - Karim Moussaoui (Francia/Germania/Algeria)
A Man of Integrity - Mohammad Rasoulof (Iran)
Jeune femme [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Léonor Serraille
scheda film
]
 - Léonor Serraille (Francia/Belgio)
Wind River [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Taylor Sheridan (Stati Uniti/Canada/Regno Unito)
Dopo la guerra [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Annarita Zambrano
scheda film
]
 - Annarita Zambrano (Francia/Italia)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.