email print share on facebook share on twitter share on google+

CANNES 2017 Mercato / Finlandia / Svezia

The Yellow Affair approda a Cannes con due nuovi thriller nordici

di 

- L’agenzia di vendita internazionale finlandese-svedese presenterà sulla Costa Azzurra il film danese Robin e lo svedese Becker – Small Town Gangster

The Yellow Affair approda a Cannes con due nuovi thriller nordici
Robin di Antonio Steve Tublén

Sono due nuovi thriller nordici, i titoli più interessanti che l’agenzia di vendite internazionali finlandese-svedese The Yellow Affair si appresta a commercializzare quest’anno al Festival di Cannes. A promuovere le pellicole ci penseranno l’amministratrice delegata dell’azienda, Miira Paasilinna, e il direttore delle vendite Chris Howard, entrambi attesi al Marché du Film. I film in questione sono il thriller psicologico danese Robin del cineasta di origine svedese Antonio Steve Tublén e la commedia poliziesca Becker – Small Town Gangster del regista svedese Martin Larsson.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il personaggio che dà il titolo alla prima opera, Robin (leggi l’articolo), per la quale Tublén ha anche scritto la sceneggiatura, è una donna traumatizzata che viene trovata in un bosco e afferma di aver assistito ad un omicidio. La polizia non riesce però a trovare alcun indizio che possa provarlo – nessun cadavere, nessuna traccia. Convinta di essere la prossima vittima, la donna comincia ad indagare per conto proprio, per scoprire cosa sia realmente accaduto. Rosalinde Mynster, Jesper Christensen e Julie G Wester sono gli interpreti principali di questo film, prodotto da Alexander Brøndsted per la società di Copenaghen Pingpong Film, e proiettato quest’anno al Festival internazionale del cinema fantastico di Bruxelles.

Nel lungometraggio d’esordio dello sceneggiatore e regista Larsson, invece, Becker (Henrik Lilliér) è il re non ufficiale della piccola città di Tingsryd. L’uomo gestisce un’azienda di mobili che va a gonfie vele, ma il vero motore del suo successo sono gli affari illeciti: si occupa del trasporto e della vendita di vari prodotti, e svolge lavori in nero. Una serie di scontri violenti lo attendono tuttavia dietro l’angolo, quando i boss della droga sbarcano dalla grande città. Nel cast di questa produzione firmata da Erik Magnusson per la svedese Anagram troviamo anche Sonja Richter, Lars Rante e Torkel Petersson. La premiere svedese del film è prevista per il primo settembre.

The Yellow Affair è incaricata inoltre della vendita del primo lungometraggio del regista svedese Olof Spaak, Garden Lane, interpretato da Karin Franz Körlof (Shooting Star 2017 per la Svezia) e da Simon J Berger. I due protagonisti del dramma, scritto da Gunnar JK Järvstad, si rincontrano da adulti a un funerale e cominciano a rivangare la loro passata giovinezza: i loro genitori erano tossicodipendenti, e per un paio di mesi estivi hanno vissuto tutti assieme come una famiglia, fino a quando la madre e il padre, sprofondati nella miseria, lasciano i bambini a cercare il loro personale cammino verso la sopravvivenza emotiva. Sofie Palage produce il film per la società di Malmö Primodrom.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.