email print share on facebook share on twitter share on google+

SAN SEBASTIAN 2017

Il Festival di San Sebastian annuncia i suoi titoli spagnoli

di 

- I nuovi film di Manuel Martín Cuenca, Jon Garaño e Aitor Arregi, e Antonio Méndez Esparza concorreranno alla Conchiglia d’Oro

Il Festival di San Sebastian annuncia i suoi titoli spagnoli
El autor di Manuel Martín Cuenca

Come tutti gli anni, il Festival Internazionale del Cinema di San Sebastian (la cui 65ª edizione si terrà dal 22 al 30 settembre) annuncia i titoli spagnoli che faranno parte della sua selezione ufficiale prima delle altre nazionalità.

Questa edizione vedrà la partecipazione nella Competizione per la Conchiglia d’Oro di un autore già apprezzato al festival. Il regista di Almería Manuel Martín Cuenca torna a San Sebastian dopo Caníbal [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Manuel Martín Cuenca
scheda film
]
(2013) con El autor, suo adattamento del romanzo di Javier Cercas “El móvil”, con protagonista Javier Gutiérrez, María León e Antonio de la Torre. Al suo fianco, dopo il successo di Loreak [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
nel 2014, l’altra metà del suo duo di registi, Jon Garaño, torna in competizione con Handia. La pellicola, diretta stavolta con quello che era stato lo sceneggiatore del suo film precedente, Aitor Arregi, segue il caso reale di colui che è noto come il gigante di Altzo (Guipúzcoa) nel secolo XIX. E infine, si unisce a loro Antonio Méndez Esparza, il cineasta madrileno che si è aggiudicato nientemeno che il Gran Premio della Settimana della Critica di Cannes 2012 con la sua opera prima, Aquí y allá [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pedro Hernández
scheda film
]
. Ora presenta La vida y nada más, il suo nuovo sguardo sulle disuguaglianze sociali nel continente nordamericano, stavolta in Florida.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Fuori concorso troviamo il debutto alla regia dello sceneggiatore di titoli come El orfanato [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e Lo imposible [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Juan Antonio Bayona
scheda film
]
, Sergio G. Sánchez. El secreto de Marrowbone [+leggi anche:
trailer
intervista: Sergio G. Sánchez
scheda film
]
è un thriller psicologico con un cast statunitense e britannico composto da nomi come Anya Taylor-Joy, George MacKay e Mia Goth. Nella stessa sezione figura la prima incursione sul piccolo schermo di Alberto Rodríguez, che dopo il successo di La isla mínima [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alberto Rodríguez
scheda film
]
e El hombre de las mil caras [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alberto Rodríguez
scheda film
]
si misura con la Siviglia del XVI secolo in La peste, prodotto da Movistar+. Desta curiosità anche l’inclusione della nuova pellicola di Fernando Franco dopo La herida [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fernando Franco
festival scope
scheda film
]
(due premi a San Sebastian e due Goya nel 2013), Morir [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fernando Franco
scheda film
]
, tra le Proiezioni Speciali.

La sezione Zabaltegi-Tabakalera, dedicata alle opere che mischiano generi e formati, accoglierà i documentari Muchos hijos, un mono y un castillo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gustavo Salmerón
scheda film
]
di Gustavo Salmerón (già vincitore del premio per il Miglior documentario a Karlovy Vary) e Saura(s) [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Félix Viscarret
scheda film
]
di Félix Viscarret, parte della serie Cineastas Contados. Li accompagnano i cortometraggi di Koldo Almandoz, Samuel M. Delgado e Helena Girón e la serie di Juan Cavestany e Álvaro Fernández Armero (sempre per Movistar+).

Quest’anno ci saranno prime spagnole anche tra le proiezioni del Velodromo (Fe de etarras [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Borja Cobeaga, prodotto da Netflix, e Operación Concha di Antonio Cuadri) e al Gala TVE (La llamada [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Javier Calvo e Javier Ambr…
scheda film
]
di Javier Calvo e Javier Ambrossi).

Infine, come sempre, le coproduzioni con l’America Latina saranno numerose nelle diverse sezioni, e anche la finestra Nuev@s Director@s, già annunciata precedentemente, accoglierà film nazionali (leggi la news).

Concorso

El autorManuel Martín Cuenca (Spagna/Messico)
HandiaAitor Arregi, Jon Garaño (Spagna)
La vida y nada másAntonio Méndez Esparza (Spagna/Stati Uniti)

Fuori concorso

El secreto de Marrowbone [+leggi anche:
trailer
intervista: Sergio G. Sánchez
scheda film
]
Sergio G. Sánchez (Spagna)
La pesteAlberto Rodríguez (Spagna) (serie)

Proiezioni speciali

Morir [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fernando Franco
scheda film
]
Fernando Franco (Spagna)

Zabaltegi-Tabakalera

Muchos hijos, un mono y un castillo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gustavo Salmerón
scheda film
]
Gustavo Salmerón (Spagna)
PlagaKoldo Almandoz (Spagna) (cortometraggio)
Plus UltraSamuel M. Delgado, Helena Girón (Spagna) (cortometraggio)
VergüenzaJuan Cavestany, Álvaro Fernández Armero (Spagna) (serie)
Saura(s) [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Félix Viscarret
scheda film
]
Félix Viscarret (Spagna)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.