email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Germania

Monaco premia la tolleranza

di 

Il festival del cinema di Monaco, alla sua 21° edizione, si conferma ricco di premi e di avvenimenti. Dopo il premio alla produzione, è stata la volta del premio Bernhard Wicki -"Die Brücke" ("Il ponte"), creato dalla fondazione dedicata al regista e attore tedesco, scomparso nel 2000. Il riconoscimento, che prevede anche 25,000 euro, premia in particolare i cineasti che difendono la causa dell'umanità e della tolleranza ed è stato attribuito a Birkenau und Rosenfeld (La petite prairie aux bouleaux) di Marceline Loridan-Ivens, vedova e collaboratrice del grande documentarista Joris Ivens, e alla sua protagonista Anouk Aimée.
Il film, prodotto dalla FFF-Bayern e presentato alla Berlinale 2003 nella sezione "eventi speciali", ripercorre la drammatica storia della regista, internata ad Auschwitz-Birkenau all'età di 15 anni: narra infatti la vicenda di una ex deportata che torna molti anni dopo nel lager a cui è riuscita a sopravvivere e incontra un giovane fotografo, il cui nonno però aveva fatto parte delle SS.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.