email print share on facebook share on twitter share on google+

ROMA 2017 Mercato

“Matching Excellence”: al via oggi il MIA di Roma

di 

- Torna con la sua terza edizione dal 19 al 23 ottobre il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo dedicato all’industria del cinema, TV e documentario

“Matching Excellence”: al via oggi il MIA di Roma
Il direttore Lucia Milazzotto alla presentazione del MIA

MIA Mercato Internazionale dell’Audiovisivo torna con la sua terza edizione a Roma dal 19 al 23 ottobre 2017. Dedicato a tutti i settori dell’audiovisivo (Cinema, TV, Doc), MIA prevede quattro linee di attività. Networking: una serie di strumenti costruiti per facilitare l’incontro tra i più di 1.400 operatori accreditati. Content showcase: 114 film presentati durante gli screening di mercato dedicati ai buyer internazionali e 4 appuntamenti speciali con i titoli italiani della prossima stagione di cinema e televisione. Coproduction Market & Pitching Forum: 45 progetti da 21 paesi proposti a oltre 500 potenziali partner di co-produzione; Talks: un fitto programma con oltre 40 trapanel, masterclass e dibattiti. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Matching Excellence” è il nuovo claim che caratterizza l’edizione 2017, la capacità di ‘matchmaking’, costruire una rete efficiente di rapporti industriali internazionali. “MIA è uscito dalla fase di start-up e si presenta come un mercato originale e molto strutturato a disposizione dell’industria nazionale e internazionale”, dice il direttore Lucia Milazzotto. “La nostra formula contemporanea e flessibile si è perfezionata nel corso di questi tre anni e oggi finalmente possiamo affermare che gli operatori di cinema, televisione e documentario lo considerano un appuntamento importante”.

Più di 1.000 incontri sono già stati pre-organizzati sulla base delle strategie industriali di ciascun accreditato, con formule che vanno dagli speed meetings, breakfast with, producers meet producers. Tra i partecipanti delle passate edizioni del mercato di produzione troviamo Agnieszka Holland, Sally Potter, Paddy Considine, Jia Zhang-ke, Diego Lerman, Kadri Kousaar, Stephen Burke, Katarzyna Roslaniec, Sharunas Bartas, Laura Bispuri, Marco Bellocchio, Franco Maresco.

Quest’anno il mercato di co-produzione di MIA Cinema presenta 21 progetti di cinema indipendente, confermando la forte impronta autoriale. Tra questi, Noah’s Ark, un film di Sérgio Machado prodotto da Walter Salles, We Are the Winners di Giovanni Piperno prodotto da Matteo Garrone, Lo Spietato di Renato De Maria prodotto da Angelo Barbagallo, The Vice of Hope di Edoardo De Angelis, prodotto da Pierpaolo Verga. 15 i titoli presentati al MIA TV Drama Series Pitching Forum mentre il DOC Co-Production Market & Pitching Forum presenterà 9 progetti di produzione italiana. 

Tra i temi affrontati, la globalizzazione del mercato televisivo internazionale, il remake cinematografico, la pirateria, le tecniche di valorizzazione dei cataloghi di film classici, le donne di potere nell’industria dell’entertainment, lo storytelling nel gaming e nell’audiovisivo, l’animazione europea (tra i relatori Jacques Bled), la realtà virtuale nei film e nella tv. 

I buyer avranno accesso a 114 titoli tra nazionali e internazionali. Uno screening speciale, in anteprima per l’Italia sarà quello diRellik, la serie tv crime targata BBC e Cinemax, creata dai fratelli Harry e Jack Williams. Tra i titoli in arrivo nei prossimi mesi, Albe (Elisa Fuksas), Due Piccoli Italiani [+leggi anche:
trailer
intervista: Tommaso Arrighi
scheda film
]
(Paolo Sassanelli), Favola (Sebastiano Mauri), Figlia Mia (Laura Bispuri), In viaggio con Adele (Alessandro Capitani), Il Libro delle Visioni (Carlo S.Hintermann), Ovunque Proteggimi (Bonifacio Angius), Il Ragazzo Invisibile – Seconda Generazione [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Gabriele Salvatores), Sembra mio figlio [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Costanza Quatriglio).

II progetti “incubati” dentro il mercato di coproduzione di MIA 2017 concorrono all’assegnazione di premi per un valore totale di 55.000 euro. Riconoscendo a MIA un importante ruolo nel sostegno alle co-produzioni, il Fondo Eurimagesdel Consiglio D’Europa conferma l’Eurimages Co-Production Development Award, il premio al progetto più in linea con i principi di collaborazione e coproduzione che ispirano Eurimages, per un totale di 20.000 euro in denaro.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.