email print share on facebook share on twitter share on google+

ZAGABRIA 2017

Il Festival di Zagabria annuncia il programma della sua 15a edizione

di 

- Il 15° Festival del cinema di Zagabria si svolgerà dall'11 al 19 novembre, con un Concorso lungometraggi incentrato su opere prime e seconde

Il Festival di Zagabria annuncia il programma della sua 15a edizione
The Divine Order di Petra Volpe

La 15a edizione del Festival del cinema di Zagabria, dall'11 al 19 novembre, ha svelato il suo programma completo nel corso di una conferenza stampa a Zagabria, il 2 novembre.

Il Concorso lungometraggi del festival, destinato a opere prime e seconde, in cui il vincitore riceverà il Golden Pram Award, del valore di 5.000 euro, include 13 titoli. Tra questi, quello che aprirà ufficialmente il festival è The Divine Order [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Petra Volpe
scheda film
]
della svizzera Petra Volpe, candidato anche come Miglior film in lingua straniera agli Academy Award. Tra gli altri film ci sono A Ciambra [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jonas Carpignano
scheda film
]
di Jonas Carpignano,Jusq'à la garde [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Xavier Legrand
scheda film
]
di Xavier Legrand, Foxtrot [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Samuel Maoz
scheda film
]
di Samuel Maoz,God's Own Country [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Francis Lee
scheda film
]
di Francis Lee,Temporada de caza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Natalia Garagiola
scheda film
]
di Natalia Garagiola,Men Don't Cry [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alen Drljević
scheda film
]
di Alen Drljević, Jeune femme [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Léonor Serraille
scheda film
]
di Léonor Serraille, The Charmer [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Milad Alami
scheda film
]
di Milad Alami e Winter Brothers [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hlynur Pálmason
scheda film
]
di Hlynur Palmason. Per vedere la lista completa, clicca qui

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il festival si concluderà con la proiezione del film bosniaco fuori concorso The Frog [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Elmir Jukić, il primo lavoro uscito dal workshop di sceneggiatura dello Zagreb Film Festival, il "My First Screenplay".

Tra le altre competizioni in programma c'è quella dedicata ai cortometraggi internazionali, con un premio di 1.000 euro che andrà a uno dei titoli che si possono leggere qui; Checkers, riservata a cortometraggi di aspiranti giovani filmmaker croati che non hanno mai realizzato un lungometraggio (qui si può consultare la lista degli 11 titoli) e PLUS, che comprende cinque film destinati ad un pubblico giovane e selezionati da un comitato composto da 11 studenti di scuole superiori (la lista è disponibile qui); questi ultimi competeranno per un premio di 500 euro.

Per finire, il tradizionale programma Together Again, dedicato a cineasti che hanno già partecipato al concorso principale nelle precedenti edizioni del festival, è stato reso competitivo l'anno scorso e il vincitore riceverà il Golden Bicycle Award. La lista degli otto film può essere consultata qui.

Due dei programmi paralleli saranno dedicati alla Svezia: My First Film e Bib for Kids. The Great 5 offre una panoramica sulle cinque più importanti industrie cinematografiche europee: Francia, Italia, Germania, Regno Unito e Spagna. Un focus sarà riservato a una delle industrie cinematografiche europee più giovani, quella del Montenegro, e uno speciale programma di carattere storico sarà quello di Cinema of Revolt.

La crescente sezione industria del ZFF accoglie la neonata Industry Youth!, in cui 12 studenti provenienti da sei diverse scuole di cinema dei paesi dell'ex Jugoslavia svilupperanno i loro cortometraggi; questi presenteranno poi i loro progetti ad un panel internazionale di rappresentanti degli studi di post produzione della regione, i quali sceglieranno il progetto migliore ricompensandolo con l'offerta di alcuni servizi professionali. Gli studenti saranno guidati da Stéphane Guénin e James Watkins, che terranno anche lezioni magistrali aperte al pubblico, così come anche il filmmaker slovacco Peter Kerekes e Spencer Hunt, un esperto statunitense specializzato in intrattenimento interattivo.

I rappresentanti degli studi di produzione prenderanno anche parte a un seminario dal titolo "We'll Fix That in Post", che ha l'obiettivo di smitizzare le possibilità attualmente offerte dalle tecnologie di post produzione per cineasti e produttori.

Ci sarà anche un'altra sessione di My First Screenplay, con sei progetti provenienti da Croazia, Ungheria, Macedonia, Montenegro e Slovenia e guidati da Pjer Žalica e Srdjan Koljević.

Infine, altri due programmi di formazione avranno al centro i bambini: il Vlog Workshop e My First Video Game.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.